Archive for Marzo, 2017

Mar 19 2017

Cagliari 0 – Lazio 0

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Lazio in apnea dopo 4 successi consecutivi, Lazio in debito di ossigeno che pareggia una partita scialba in quel di Cagliari; era nelle corde una prestazione così così e ben venga la sosta per ricaricare le batterie.

Riporto fedelmente le dichiarazioni di mister Inzaghi che mi trovano in pieno accordo:

Il tecnico della Lazio Simone Inzaghi ai microfoni di Premium Sport ha commentato così il pareggio contro il Cagliari: “Siamo stati meno brillanti che in altre occasioni. A volte abbiamo sbagliato le ultime scelte e davanti abbiamo trovato un Cagliari che ha fatto un ottima partita e che ha messo tutto quello che aveva. Potevamo fare meglio, eravamo venuti qui per fare bottino pieno ma il Cagliari ha fatto benissimo e ha meritato il pareggio”. “Zona Champions più lontana? Avevamo accumulato un pochino di vantaggio per quanto riguarda l’Europa League, alcune hanno vinto mentre l’Inter ha pareggiato. Noi dobbiamo continuare a giocare, mancano 9 partite alla fine, veniamo da ottime prestazioni ma dobbiamo continuare per affrontare questo finale di stagione che sarà intenso. L’assenza di Milinkovic Savic? Per noi è un elemento importante ma tante altre volte abbiamo giocato senza giocatori importanti e abbiamo vinto lo stesso. Si poteva vincere ma il Cagliari non ha rubato nulla”.  ”La sosta nel momento sbagliato? Io non mi sarei voluto fermare perché nelle ultime nove partite ne abbiamo vinte sette e pareggiate due. Però i calendari si fanno prima, sapevamo di questa sosta e ci prepareremo al meglio per il Sassuolo in campionato e per il derby di Coppa Italia”.

al solito un salutone (con tiscali che, finalmente, rifunziona).

Un commento presente

Mar 09 2017

I ritardi di Balde Dao Keità

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

E ci risiamo, Keità di nuovo nel mirino! Stavolta per il ritardo di ben 5 minuti all’allenamento; allenamento che iniziava alle 15 e lui è entrato in campo alle 15 e 05, certo gli altri erano già presenti dalle ore 14 ma allora perchè un piccolo ritardo fa pensare alla società di multarlo? Perchè è recidivo si potrebbe dire, per il non rispetto verso gli altri compagni si può pensare; si possono pensare e dire tante cose ma, secondo me, il problema non è il ritardo ma il cosa! 22 anni per uno che sa giocare al calcio come pochi nel mondo e pochissimi in Italia sono già tanti per emergere e diventare un campione e questo giovanotto un campione non lo diventerà perchè a 22 anni non si va a Barcellona a “cazzarà”, non si distrugge una lamborghini ecc… ognuno può fare quello che vuole della sua vita e dei suoi soldi… è vero, ma sono atteggiamenti che non pagano, sono manifestazioni che già dicono come e come farai. Ricordo un certo Francesco Dell’Anno, un ragazzo bravissimo col pallone, forse più bravo di Keità e pure lui in ritardo e con atteggiamenti sbagliati, il risultato? Fu ceduto all’inter e dopo pochi anni chiuse la carriera con l’arezzo! Morale: tieniamocelo così com’è fino alla fine del campionato e cederlo per quanti più soldi possibili e poi non ce ne fregherà più niente di quello che vorrà fare da grande.

un salutone

Un commento presente

Mar 06 2017

Bologna 0 – LA LA Lazio 2

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Immensamente Lazio! 2 a 0 contro il Bologna con vittoria strameritata e bravi tutti a cominciare da mister Inzaghi che ha saputo mantenere alta la concentrazione dopo la vittoria del derby, motivando e scegliendo i giocatori; cambio di 3 quarti in difesa ed inserimento di Lulic = 4 giocatori per un “turn over” azzeccatissimo. Inzaghi che, a questo punto della stagione, si può considerare il miglior allenatore italiano portando la squadra al 4° posto a 4 punti dal napoli e 6 dalla roma. Leggi la formazione e ti aspetti il classico 4 – 3- 3 che invece diventa ancora una volta un 3 – 5 – 2 come nel derby con Radu terzo di difesa ed Anderson seconda punta. E  che dire di Immobile? I suoi gol parlano da soli e la dicono tutta sul momento di forma che sta attraversando. Questo è un momento delicato per tante squadre (vedi il napoli contro l’atalanta o la roma contro il napoli o la juve contro l’udinese) ma per la Lazio è solo un momento magico.

Avanti così, partita dopo partita, ci sono ancora tante partite da giocare, cerchiamo di fare più punti possibili che questo è un campionato strano dove puoi arrivare 6° o 7° ma anche 2° o 3°.

al solito un salutone

Commenti disabilitati

Mar 01 2017

Derby di Coppa: 2 a 0

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Una sintesi che più sintesi non si può: alla roma il “pallino” alla LAZIO le occasioni ed i gol.

Una signora partita coronata da una signora vittoria che lascia ben sperare per il secondo tempo di 180 minuti del derby di ritorno. All’inizio ero molto preoccupato perchè vedevo la roma giocare e la Lazio solo difendersi invece, col passare dei minuti, si vedeva meglio l’atteggiamento e la disposizione sul campo dei giocatori; si la roma faceva possesso palla ma era un possesso senza costrutto la Lazio, invece, si difendeva a lanciava per Immobile e Anderson che, in velocità, mettevano sempre in pericolo la difesa della roma. Stesso discorso nel secondo tempo, cambiavano i giocatori ma la posizione, le distanze e l’atteggiamento era sempre lo stesso con la Lazio concentrata e con i reparti vicini tra loro e con un Keità che sostituiva Anderson ma con lo stesso identico atteggiamento tattico. Un 2 a 0 che ci sta tutto se non stretto ma, al ritorno, calma e gesso come si diceva una volta; non pensiamo di averla già vinta e rimaniamo concentrati come stasera dove non abbiamo mai mollato la concentrazione. Bene l’arbitro che li ha fatti giocare e con i giocatori che ci sono andati decisi ma corretti. Bene mister Inzaghi che, pure stavolta, ha saputo interpretare la partita e dare il giusto equilibrio con giocatori che, personalmente, mai avrei immaginato di vedere dal primo minuto in campo. Che dire dei singoli? Tutti bravi anche Bastos con i piedi “girati” così come Wallace che ha fatto tesoro dell’esperienza del primo derby.

al solito un grande salutone

2 commenti