Archive for Maggio, 2017

Mag 28 2017

Campionato finito

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Campionato finito ma per la Lazio era già finito dopo la finale di Coppa; quello era l’APPUNTAMENTO e, persa la finale, s’è staccato il collegamento; spenta la lampadina: siamo quinti e finalisti di coppa al termine di un campionato ricco di soddisfazioni che nessuno poteva immaginare da come si era partiti. Dal “toto” allenatore al caso Keità, nessuno poteva immaginare che mister Inzaghi ed i sui ragazzi potessero andare in Europa League e mostrare il bel calcio che abbiamo visto. Adesso aspettiamo la partenza dei vari Biglia, Keità e De Vrji: è giusto che vadano via, giocano al calcio per denaro e si offrono a chi da di più, la Lazio non pagherà mai milioni e milioni di euro per un ingaggio ed anche questo è giusto che sia così; speriamo soltanto che chi arriva sia all’altezza di chi parte , fino alla fine di giugno sentiremo circolare decine e decine di nomi, alcuni conosciuti altri emeriti sconosciuti ma se davvero Lotito ha capito l’antifona non credo (o almeno mi auguro) che smembri una squadra solo per fare cassa prendendo qualche parametro zero o qualche giovane sperando esploda.

Orgoglioso e Fiero di essere della LAZIO

115 commenti

Mag 23 2017

E’ già calciomercato e non lo sapevo

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Per la miseria! Siamo al 23 maggio, manca ancora una partita alla fine del campionato e già siamo in pieno calciomercato? Non solo ma già iniziano le accuse di immobilismo verso la società, la mancata individuazione dei sostituti che partiranno e, quelli in predicato, già sono considerati scarsi o inadatti; già create le “famiglie” tra coloro che chiedono giocatori già pronti e chi, invece, pretende giovani da valorizzare; altri, pochi in verità, vorrebbero la “primavera” in squadra tanto con questa società non si va da nessuna parte. E che cavolo, almeno aspettiamo la fine di giugno non di luglio certamente ma lo sappiamo che siamo a metà maggio?!?!?!!??

Comunque si danno per sicuri partenti: De Vrji, Keità e Biglia; a questi, che dovranno essere sostituiti con altrettanti fenomeni si dovrà prendere; un portiere, un laterale destro, un altro centrale di difesa, un centrocampista, un attaccante ed un altro laterale di sinistra; totale = 9 giocatori!!!!!!!! Ovviamente tutti più forti di coloro che andranno via o che saranno sostituiti.

Ma sto quarto posto lo abbiamo conquistato con una manica di mezze seghe????????

un salutone

Commenti disabilitati

Mag 21 2017

Lazio – inter:siamo già in vacanza

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Era la finale di coppa la partita che aspettava e voleva la Lazio! E’ talmente evidente ma va bene lo stesso, questa partita nulla toglie al valore di mister Inzaghi ed alla volontà della squadra di mettere in pratica le tattiche dell’allenatore però che razza di partita! Da un possibile due a due col rigore su Keità rimani in 10 e becchi pure il terzo gol!

Commenti disabilitati

Mag 18 2017

Amore per la Lazio

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

alla fine della partita, i giocatori salutano la Curva ma la Curva li richiama per salutarli di nuovo; questo è l’amore per la propria squadra ed il rispetto verso chi l’ama

 

Commenti disabilitati

Mag 18 2017

Finale di Coppa

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Niente da fare, la juve vince la LAZIO perde 2 a 0. troppo forte questa juve per una Lazio che ha provato ma non era la juve vista contro la roma. Due le cose belle di stasera: la coreografia della Nord che dire eccezionale è dir poco e la Richiamata della curva ai giocatori che. dopo aver salutato i tifosi, sono stati richiamati per essere di nuovo salutati.

La mia pagella? strakoska 7, bastos 5, wallace 5, de vrij 5, basta 6, radu 5, biglia 6, milinkovic 5, lulic 5, immobile 6 e keità 4

Adesso non molliamo, forza con una bella prestazione contro l’inter e chiudiamo questo splendido campionato con un 4° posto in solitaria.

 

3 commenti

Mag 12 2017

Quel rigore del ’74

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

43 anni fa la Lazio vinceva il suo primo scudetto con una giornata di anticipo alla fine del campionato; uno scudetto vinto contro tutto e tutti, contro le super potenze di milan e juve e contro i poteri forti; solo quella squadra poteva vincere con le “armi” della volontà e dello spirito di gruppo; un mix di atleti (Re Cecconi, Martini, Petrelli) e giocolieri (Frustalupi, D’Amico, Garlaschelli) guidati da un uomo straordinario prima che allenatore come Maestrelli e dal condottiero Chinaglia.

io …… c’ero! ho visto tutto questo!

Commenti disabilitati

Mag 07 2017

Lazio Settebellezze – Sampdoria 3

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Partita spettacolo e festa per tutti oggi pomeriggio all’Olimpico; 10 gol e partita mai in discussione, dopo mezz’ora Lazio avanti di due gol e Sampdoria in 10; nelle ultime tre partita la Lazio ha segnato 16 gol !!!!! Una macchina perfetta, un’industria del gol, un’armonia di gruppo come dimostrato il rigore fatto tirare ad Anderson e non a Immobile! Che dire? Tutto perfetto o quasi ( i tre gol regalati alla Samp non mi sono piaciuti) e tutti bravi con mister Inzaghi che, anche stavolta, lascia fuori un “senatore” come Radu e schiera una formazione che, solo dopo due minuti, travolge la Samp. Rimanere concentrati fino alla fine, questa la parola d’ordine, perchè questo è un campionato “strano” e, nelle ultime partite, ogni tanto qualche squadra (o squadrone pseudo tale) potrebbe anche mollare… ed aspettando la finale del 17 maggio che potrebbe regalarci un piccolo grande sogno.

un salutone

Commenti disabilitati

Mag 02 2017

Essere Laziale

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Questo non è stato un derby “normale” ma un derby che può cambiare tutta la storia e la considerazione tra le squadre della città e non lo dico per il risultato o per i danni causati dall’arbitro; lo dico per gli atteggiamenti, per gli isterismi di una sola parte, per i comportamenti e mi spiego. Questo derby è stato visto in almeno 100 nazioni cioè in tutto il mondo dove, senza conoscere la storia delle due squadre, si poteva pensare ad una roma come superpotenza dove gioca ancora un ex calciatore come totti e, dall’altra, una LAZIO, parente povera capitata per caso alla ribalta del grande calcio. Questo derby invece ha insegnato che anche giocando contro l’arbitro la LAZIO è superiore, che ha giocatori che subiscono falli da rigore e non si lamentano, che sono signori dentro e non pseudo attricette da avanspettacolo come altri che si tuffano, che spintonano come totti, che non restituiscono la palla, che entrano per far male deliberatamente o che offendono i tifosi avversari come de rossi; tutto questo hanno visto gli spettatori di tutto il mondo facendo crollare la considerazione per una ed esaltando la considerazione ed  il rispetto per la Lazio.

Essere laziali è come una famiglia che sta attenta ad arrivare alla fine del mese togliendosi qualche soddisfazione e non indebitandosi per non togliersi neanche una piccola soddisfazione; essere laziali vuol dire cucinare in casa con acqua e farina, mangiare pesce azzurro e non fare “impicci” con il comune facendosi autorizzare un abuso edilizio pensando di rivenderselo a peso d’oro; la famiglia laziale è quella degli orti urbani che coltiva e fa crescere i propri prodotti e non giocare sul mercato come a mercante in fiera.

LAZIO TI RINGRAZIO

33 commenti