Archive for the 'Calcio' Categoria

Nov 18 2017

DERBY

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

PORCA TROIA

Commenti disabilitati

Nov 03 2017

Lazio prima nel girone

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

La Lazio accede ai sedicesimi di Europa League con due turni di anticipo e prima nel girone con 12 punti in quattro partite. Battuto il Nizza con un’autorete nel finale con il risultato di uno a zero al termine di una partita “soporifera” con la Lazio che gestiva il gioco, facendo esperimenti tattici provando Luis Alberto a centrocampo e saggiando la resistenza di un sempre bravo Nani mentre il Nizza tesseva una serie infinita di passaggi che mai hanno portato a conclusioni di una certa pericolosità. Nella ripresa, mister Inzaghi cambia con i “titolari” inserendo Lulic e Milinkovic- Savic, cambi che facevano aumentare la pressione in avanti fino al colpo di testa del terzo entrato Parolo che costringeva un francese ad insaccare nella propria porta. Adesso due partite di “allenamento” per provare e per dar ritmo a chi ha giocato meno, soprattutto a colo che rientrano dagli infortuni. Bene tutti (diciamo anche Caicedo anche se non l’ha mai presa) ma, soprattutto, Felipe che zitto zitto si sta guadagnando spazio e considerazione. E domenica c’è l’Udinese! Avanti così, senza proclami ma con la convinzione di avere una grande squadra.

Commenti disabilitati

Ott 29 2017

Malaventum 1 – Lazio 5

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Cinquina della Lazio a Benevento e continua la corsa al vertice del campionato, nonostante i “disturbi” extracalcistici la Lazio continua per la sua strada facente parte del gruppo di vertice del campionato. Gruppo coeso, unito e voglio guidato dal grande mister Inzaghi che aggiunge anche Nani tra i titolari aspettando i rientri di Anderson e Wallace. Un 5 a 1 che fino a pochi mesi fa sarebbe stato motivo di esultanza ed invece passa quasi per scontato anche in funzione di tutto quello che sta accadendo a questa squadra e società.

Ma ricordiamo cosa è successo.

Premesso che non si parla di A. Frank, di olocausto, nazismo e discriminazione religiosa.

Si parla soltanto di LAZIO:

- 12 coglioni fanno una cazzata (e dovranno pagare per questo) “postando” quello che hanno fatto all’inizio della partita

- alla fine della partita già si scatenava il tam tam mediatico, con le accuse, le prese di posizioni e le colpe da attribuire alla Lazio

- Lotito prende l’iniziativa di porre una corona davanti alla sinagoga

- una telefonata di Lotito viene mistificata e manipolata

- la corona di fiori gettata nel fiume (atto gravissimo del quale nessuno si preoccupa) e non si sa chi sia stato; quindi i carabinieri che sono 24 no stop nell’altana non vedono nulla

- nel giro di due giorni si riesce a organizzare la lettura di brani del Diario con tanto di minuto di silenzio

- in tre giorni la procura chiude le indagini (mai visto che in Italia si chiudono indagini in così breve tempo) denunciando Lotito per slealtà sportiva avendo permesso agli abbonati della nord di entrare in curva sud; decisione che Lotito aveva preso con il consenso sia della federazione calcio sia dell’osservatorio

a me sembra tutto molto ….. strano!

Commenti disabilitati

Ott 26 2017

Odiare la Lazio

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Se io lascio gestire i biglietti ai banditi, odio la Lazio

Se io accetto il controllo della curva da parte di alcuni ultras, odio la Lazio

Se per me il calcio è lo strumento per arrivare ad abusi urbanistici, odio la Lazio

Se io ho in “libro paga” radio, tv e giornali, odio la Lazio

Se per me non è importante tenere in ordine il bilancio, odio la Lazio

Se dimostro che si può vincere senza spendere grosse cifre, odio la Lazio

Se non faccio guadagnare i procuratori, odio la Lazio

Per tutto questo sono fiero di essere laziale.

 

Commenti disabilitati

Ott 25 2017

Bologna 1 – Lazio (contro tutto e tutti) 2

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Un’altra vittoria sofferta ma strameritata della Lazio, stavolta in quel di Bologna! Vittoria fondamentale per la corsa al vertice anche se media e pseudo critici ancora non ne parlano! Risultato finale 2 a 1 per la Lazio me che poteva già essere 4 a 0 alla fine del primo tempo se i pali non avessero detto di no al solito Ciro Immobile poi, basta un autogol, la partita diventa difficile e in sofferenza. Partita “movimentata” per le solite cazzate fatte da 4 deficienti che rischiano di mettere in grossa difficoltà squadra, società e tifosi con radio, tv e giornali pronti a sparare contro la Lazio, inventando audio contro il presidente e amplificando il comportamento dei soliti coglioni quando in altre partite ed in altri campi succede molto di peggio (registrazione cori interisti “vesuvio lavali col fuoco” di due giorni fà). Forza ragazzi e forza mister! Avanti così! E vediamo se domenica prox. cosa ci dirà la classifica…..

Commenti disabilitati

Ott 22 2017

Lazio 3 – Cagliari 0

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Anche il Cagliari si deve arrendere allo strapotere della Lazio. Subito in gol con il solito Immobile, controllo della partita aspettando l’occasione propizia per mettere al sicuro un risultato mai messo in pericolo. Doppietta del centravanti e chiude il conto il sempre indomito Bastos. Partita che poteva rappresentare un pericolo non tanto per la qualità del gioco o la differenza del tasso tecnico quanto per un abbassamento di concentrazione derivabile da due gare psicologicamente impegnative come quelle contro la Juve ed il Nizza; bravo invece il mister a tenere alta la concentrazione! Classifica moooolto interessante con Napoli ed Inter che lasciano due punti ciascuno. Forza ragazzi ! Non mollate, restate con i piedi ben saldi per terra e forza mister che, piano piano, stanno rientrando gli infortunati così da avere più soluzioni tecniche e tattiche.

Commenti disabilitati

Ott 19 2017

La Lazio ipoteca il passaggio di turno

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Ancora una bella vittoria della Lazio ed ancora in trasferta, stavolta ai danni del Nizza, ipotecando con largo anticipo il passaggio al turno successivo di Europa League. Una partita giocata in scioltezza, senza grandi patemi d’animo a parte il gol iniziale di un Balotelli che, a parte il gol, non ha fatto vedere un gran che anche per l’ottima prova del giovane Felipe. Una formazione che presentava molte “riserve” anche se, ormai, è difficile parlare di sostituti quando i vari Caicedo, Murgia, Di Gennaro e lo stesso Felipe quando entrano in campo sfoderano prestazioni di tutto rispetto. Tanta curiosità nel vedere Nani dal primo minuto che ha dimostrato di essere ancora un grande giocatore ma, al tempo stesso, ha anche dimostrato di non avere i ritmi per giocare l’intera partita e non riuscire ad “entrare” negli schemi del gioco della squadra. Partita che, per un’ora, si è giocata a ritmi bassi con il risultato che stava bene alla Lazio poi, mister Inzaghi, ha fatto entrare quelli “forti” e sono arrivati due gol in dieci minuti con la doppietta di Milinkovic- Savic poco determinante fino a quel momento. Tre punti pesanti ai fini della classifica di un girone che vede la Lazio in testa al girone il che vuol dire affrontare le tre partita ancora mancanti senza l’ansia o la necessità di fare risultato permettendo così la possibilità di far giocare anche chi, in genere, va in panchina. E che dire del fatto che manca ancora un certo Felipe Anderson? Quello che si sentiva come un problema, ovvero la cosiddetta “coperta corta”, in realtà si sta dimostrando un falso problema. Adesso archiviare il Nizza e pensare al Cagliari che ha cambiato allenatore restando concentrati e uniti per una vittoria che, anche in funzione dello scontro diretto tra Napoli e Inter, proietterebbe la Lazio ancora più vicina alla vetta: un sogno fino a pochi mesi fa!

Commenti disabilitati

Ott 14 2017

LAZIO Superstar 1 a 2 a Torino

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Enorme LAZIO contro la Juve, due gol a Torino contro la Juve che non perdeva sul proprio campo da due anni! Vittoria che ha dell’indefinibile se si pensa che la Lazio era pure passata in svantaggio sull’unica azione da gol costruita dalla Juve fino a quel momento! Prendere un gol a Torino contro quella squadra avrebbe “tagliato le gambe” a chiunque ed invece la Lazio è rientrata in campo e, nel giro di 10 minuti, ha ribaltato il risultato con il solito, fantastico ed indomabile Immobile. A leggere la classifica viene il mal d’aereo vista la vicinanza con la vetta. Bravi tutti (chi più chi meno) ma con Immobile e Strakosha sopra tutti ed è sempre più bello fare questi risultati con giocatori pagati meno di tutti se non a parametro zero mentre, e parlo di portieri, alcuni “fenomeni” vengono pagati montagne di soldi e guadagnano ingaggi che neanche Pelè o Maradona si sarebbero mai sognati. E che dire del solito, bravissimo mister? Chi avrebbe mai pensato di stare a giocare in casa della Juve, vincere e cambiare la coppia di attacco con la coppia di attacco della panchina? Far entrare Caicedo e Nani al posto di Immobile e Luis Alberto poteva essere la mossa della disperazione se si stava perdendo ma non vincendo ed invece il mister ha, come al solito, visto giusto tanto da andare vicinissimo al terzo gol se Buffon non avesse fatto il “miracolo”. Si dirà che la Juve è in crisi e no, signori miei, è la Lazio che sta diventando da scudetto!

Commenti disabilitati

Ott 01 2017

LAZIO 6 – Sassuolino 1

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Che bello ! Che bello ! Che bello ! Lazio in trionfo, Lazio che vola in alto! Lazio che rifila una “sestina” al povero Sassuolo che era anche andato in vantaggio grazie ad un rigore inesistente che avrebbe potuto cambiare la partita ma contro questa Lazio non c’era niente da fare ! Partita rimessa in parità grazie alla punizione di Mariolino Corso …. ops pardon di Luis Alberto perché quelle erano le “chicche” di un grande campione dell’inter degli anni ’60. Poi la Lazio dilaga sempre con Luis Alberto, De Vrji, doppietta di Parolo e il solito grande Immobile. Finisce un mese difficilissimo, un periodo con tante partite e tutte vinte (anche quella col Napoli la considero vinta) che ha logorato la squadra sia fisicamente (con i tanti infortuni) sia mentalmente ma , basta leggere la classifica, tra due settimane Juve / Lazio diventa una partita molto ma molto interessante. Adesso recuperiamo le energie fisiche e mentali, reintegriamo gli infortunati e godiamoci questa grandissima Lazio.

A margine: ma voi le sentite le assenze di Keità e di Biglia? Io NO!

un salutone a tutte e tutti

Un commento presente

Set 28 2017

Lazio – Zulte Waregen = 2 a 0

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Qualche paura c’era, diciamo la verità! L’ansia di incappare in una serata storta, la ravvicinanza degli impegni, la paura di un “turn over” in parte obbligato per gli infortuni ed in parte per far riposare chi aveva sempre giocato; il non essere troppo convinti che la Lazio potesse, con tutte le assenze dei suoi giocatori più rappresentativi, superare vincendo partite di campionato e di europa League ma aspettarsi una caduta di concentrazione come altre volte ci aveva abituati ed invece? Invece questa squadra con questo allenatore può fare di tutto e di più di quanto ci eravamo abituati a vedere. Adesso speriamo che Luis Alberto non abbia nulla di grave e sotto con il Sassuolo in attesa della sosta per la nazionale che viene in tempo per recuperare gli infortunati di “lusso”. Per quanto riguarda l’europa League, con sei punti in due partite, la qualificazione è  lì ad un passo e va bene così.

 

Commenti disabilitati

Set 24 2017

Verona 0 – Lazio 3

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Bellissima, difficile e strameritata vittoria della Lazio a Verona! Una vittoria, direi senza ombra di dubbio, fondamentale per testare la reazione della squadra dopo la sconfitta contro il Napoli; mancavano sette titolari e giocare qualunque partita poteva diventare proibitivo ma la Lazio ha dimostrato di essere veramente grande! Si dirà che si giocava contro il Verona ma, a parte che la Lazio è quasi famosa per risuscitare squadre in crisi, vorrei sapere se a squadre di alto lignaggio o presunte tali vengono a mancare sette titolari rimanga davvero facile vincere in trasferta ed in modo così chiaro, evidente e senza aver mai messo in discussione il risultato. A parte l’aspetto tecnico e tattico, vorrei soffermarmi su Patric e Felipe: non saranno due campioni ma giocare così alla grande era veramente difficile e loro lo hanno saputo fare benissimo! E che dire di Marusic? Un altro acquisto azzeccatissimo di Tare che, da oggi, si  può già considerare un titolare! Degli altri è già stato detto tutto ma ormai è evidente che abbiamo un grande allenatore; un allenatore che riesce a caricare, a motivare ed a mettere al posto giusto tutti i giocatori mostrando un gran bel gioco. Anche con 11 giocatori contati riesce a “leggere” la partita ed a tirar fuori tutto quello che serve per vincere. Napoli è stata soltanto una brutta parentesi che solo con quegli infortuni poteva essere persa, altrimenti oggi saremmo qui a leggere una classifica inimmaginabile fino a poche settimane fa.

Commenti disabilitati

Set 20 2017

Lazio Napoli = niente da fa

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Abbiamo perso 4 a 1 ma onore alla Lazio! Paghiamo la coperta corta in difesa anche se la sfortuna degli infortuni sembra accanirsi contro di noi! Fino a quando eravamo una squadra con una formazione logica in campo abbiamo disputato una grandissima partita, sofferta e combattuta ma meritatamente in vantaggio certo che se poi si fanno male due dei tre difensori e davanti hai il trio più forte del campionato la partita finisce lì ma la vera Lazio è stata quella del primo tempo ed alla quale bisogna dire grazie di averci provato, giocato e vinto! Non ci dimentichiamo che mancano sempre Nanì e Anderson ma il vero problema (e lo sapevamo) è il numero dei difensori e, caro sig. Lotito, bastava rinunciare ai soldi di Hoedt e non farlo partire.

 

Commenti disabilitati

Set 17 2017

Genoa 2 – Lazio 3

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Che partita, anzi che partitona quella giocata dalla Lazio! Questa è una squadra che “vola” e vola in alto! Chi pensava, come il sottoscritto, che la Lazio avrebbe pagato lo scotto della trasferta in Olanda, la stanchezza fisica e mentale, un quasi inevitabile calo di concentrazione, si è dovuto ricredere perché questa squadra non solo ha vinto meritatamente per una classe superiore a quella del Genoa ma chiudendo in attacco e con una freschezza atletica inimmaginabile; si pensava che, una volta ritornata in vantaggio per la terza volta e superando la “crisi” che poteva prendere dopo il doppio recupero del Genoa, si assistesse ad una difesa ad oltranza con la squadra in difficoltà ed in debito di ossigeno ed invece la Lazio ha continuato ad attaccare come se fosse il Genoa a non reggere i 90 minuti. Che bella Lazio! Con la supercoppa sono 4 vittorie ed un pareggio, esprimendo un gran bel gioco, mai in difficoltà e, soprattutto, con le assenze di Nanì e Anderson.

Cosa chiedere di più? Nulla se non umiltà e spirito di gruppo!

Commenti disabilitati

Set 14 2017

Vitesse 2 – Lazio 3

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Ancora una grande partita della Lazio; dopo la vittoria contro il Milan (che ha maramaldeggiato in Europa) un’altra vittoria bella, sofferta e fortemente voluta in Europa League contro un Vitesse volitivo, mai arrendevole, composto da buoni palleggiatori. Una partita importante non solo per la vittoria che porta tre punti in trasferta ma soprattutto perché adesso sappiamo di avere la “coperta corta” soltanto in difesa. Ero molto preoccupato per la formazione schierata da mister Inzaghi (in pratica tutte le riserve) con tanti giocatori che non avevano ancora giocato, che non avevano mai giocato insieme e che non avevano potuto preparare la partita; invece ancora una volta Inzaghi ha saputo caricare la squadra ed ha saputo dargli un’organizzazione di gioco ed una propria identità. Oggi sappiamo che Di Gennaro e Caicedo valgono i titolari e saranno utilissimi nel prosieguo della stagione; male Luis Felipe ancora inesperto e poco tecnico; sempre più conferma il giovane Murgia cha attacca e difende a tutto campo. Un buon inizio di Europa, una “rosa” un po’ più larga aspettando il rientro di Anderson e Nanì; domenica c’è il Genoa, partita difficile contro una squadra ed un campo che ci mettono sovente in difficoltà; andiamoci a giocare la nostra partita senza paura e senza falsa superiorità ma rimanendo umili e uniti e forse andremo lontano.

 

Commenti disabilitati

Set 10 2017

Lazio 4 – milan 1

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

LAZIO (maiuscola) contro il milan (minuscola) questa l’estrema sintesi di una partita favolosa giocata da una Lazio super; una Lazio che ha annichilito e distrutto un Milan che avrebbe dovuto fare sfraceli ed invece se ne torna a casa “sfracelata” da una grande grandissima Lazio. Personalmente ero convinto che avremmo perso, che la Lazio sarebbe uscita ridimensionata dopo questa partita ed invece…… convinzione che non era soltanto una sensazione ma frutto di un ragionamento e mi spiego: la formazione che oggi è scesa in campo era quella della squadra dello scorso anno, ovvero quinta in classifica, ed avendo in meno due giocatori fondamentali come Anderson e Keità ed avrebbe giocato contro la squadra stellare regina del calciomercato; risultato? Il risultato è stato il capolavoro di mister Inzaghi che ha saputo plasmare un gruppo unito o coeso (come piace a Lotito) e non ha lasciato scampo al tanto decantato Milan. Forza mister che già da domenica dovrai sopperire al mancato mercato in entrata avendo  a disposizione soltanto 15 giocatori “grazie” all’infortunio di Wallace ed alla squalifica di Parolo. Comunque, per adesso, non sentiamo gli effetti della “coperta corta” ed avanti così.

GRAZIE RAGAZZI per questa bellissima VITTORIA

Commenti disabilitati

Ago 31 2017

Lazio: ultime (o quasi) di mercato

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Mancano 3 ore alla chiusura del calcio mercato e forse succederà ancora qualcosa in casa Lazio, forse (e speriamo) un difensore vista la “fuga” di Hoedt e la rinuncia (per soldi) di Paletta. In pratica abbiamo capito cosa è successo su Keità: uno scambio organizzato tra procuratori con il senegalese che è andato al Monaco in cambio di Nani e due ragazzi di prospettiva (adesso si dice così, ai miei tempi si diceva giovani promesse). Rispetto alla possibilità di perderlo a parametro zero si è deciso di scambiarlo con un giocatore forte me veramente forte con 10 anni di più e con l’aggiunta di due ragazzi che, se anche uno solo diventasse un nuovo Milinkovic, la Lazio avrebbe fatto l’affare del secolo. Per il difensore si fa il nome di Peluso, altro ex primavera, che aveva deciso di essere troppo forte per la Lazio così di andarsene troppo giovane o troppo superbo facendo una carriera così così e, alla fine, ritrovarsi a ringraziare la Lazio che gli da la possibilità di giocare in Europa.

Commenti disabilitati

Ago 29 2017

LAZIO con i botti di fine mese

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Tanto tuonò che fece 4 gocce! Appena letta la notizia del trasferimento di Keità al Monaco mi è venuto spontaneo un bel vaffankulo rivolto al nostro caro ex Balde Dao Keità; tutto sto casino per la juve o morte, rifiutate squadre di prestigio italiane e non e poi, guarda caso alla fine del mese, te ne vai al Monaco? Adesso il problema per la Lazio è sostituire in due giorni l’attaccante che sia all’altezza di questo “montato” e superbo. Bravo Lotito a cederlo per la cifra che voleva ovvero 30 milioni, cifra che sembrava irraggiungibile soprattutto per la precisa volontà del giocatore di accettare soltanto la juve ……. e infatti!!!!!!!

A margine: Hoedt ha detto che si sentiva un titolare e non capiva perché non giocava? A parte il fatto che è stato impiegato tantissime volte, a parte il fatto che solo lui si sentiva titolare ma sapete che c’è? Un altro coglione in meno! Saremo più forti dello scorso anno perché avremo due montati in meno !!!!!!!!!!

 

Commenti disabilitati

Ago 27 2017

Chievo VR 1 – Lazio 2

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Tre punti da mettere in cascina che servono per dare tranquillità all’ambiente! Il mister Inzaghi voleva una Lazio affamata e così è stato; squadra volitiva e con voglia di lottare tenendo conto del periodo che non può essere ancora ottimale con giocatori ancora giù di tono ma, alla fine, vittoria doveva essere e vittoria è stata. A me è piaciuto quel Castro che ho seguito particolarmente in quanto mi aveva colpito già dalla partita di ritorno dello scorso campionato (non sarà il caso di prenderlo preside’?). Dicevo di una vittoria che da tranquillità all’ambiente ma i rinforzi sono urgenti, necessari e doverosi. Forza presidente: diamoci da fare!

Commenti disabilitati

Ago 26 2017

Ultime Lazio

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Le ultime novità in casa Lazio riguardano soltanto il girone di coppa Uefa (come mi piace chiamarla) mentre sono asfittiche quelle di mercato che, invece, sono quelle molto ma molto più importanti e non si capisce come mai sia tutto fermo viste la telenovela di Keità è andata in onda ormai dallo scorso anno e la partenza di Hoedt abbia ancor più reso necessario l’acquisto di almeno due rinforzi e non soltanto la sostituzione dell’olandese; stesso discorso per attacco e centrocampo dove non è concepibile giocare oltre 40 partite con Immobile, Anderson e Caceido e, in mezzo al campo, i giocatori sono contati sulle dita di una sola mano! Ma veniamo all’Europa League: Nizza, Zulte Waregem e Vitesse. Del Nizza si sa praticamente tutto ed è squadra rispettabilissima anche se, quello che ha fatto vedere contro il Napoli, non sembra essere una squadra di fenomeni.

Il Zulte Waregem è una squadra belga della quale nessuno ha mai sentito parlare ma poi, leggendo qua e la, si scopre cha ha vinto la coppa belga ed è sempre presente in europa; quindi squadra esperta e da non sottovalutare.

Anche il   Vitesse ha conquistato la coppa olandese, non ha mai vinto nulla ma la ricordo come una squadra “storica” che ogni tanto si affacciava nel panorama europeo.

Ripeto : adesso è vitale per la stagione trovare rinforzi importanti in almeno tre reparti o la vedo proprio brutta!

Commenti disabilitati

Ago 20 2017

Lazio – Spal e qualcos’altro

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Innanzitutto bentornata SPAL (credo società polisportiva ars et labor), storica squadra del calcio che fu che ha conquistato un bel pareggio contro una bella Lazio sfortunata quanto fortunata la SPAL. Assenze in casa Lazio che dimostrano come, in aggiunta a Keità, sia importante intervenire sul mercato e non tanto per comprare qualcuno quanto per comprare gente più forte dei titolari dello scorso anno sennò non serva a nulla. E ricordiamoci di quando vincemmo la supercoppa contro l’Inter pensando si potesse rigiocare un campionato con Baronio… tanto per intenderci. Ma il “qualcos’altro” del titolo vorrei riferirlo all’atavica mentalità di mal considerare il nostro patrimonio o la nostra capacità di individuare alcuni giocatori; mi riferisco a Hoedt e Borini. Borini è sempre stato un pallino di Tare ma mai ha goduto dell’apprezzamento dei tifosi e di tanta stampa “specializzata” a scrivere cazzate. La Lazio vicina a Borini: …… ancora co’ sto Borini……. ma chi è Borini…… ma come si fa a rafforzare la squadra con Borini ec…… poi arriva il Milan, stacca un assegno da 15 milioni (diconsi 15 milioni) e Borini gioca in quella che, ad oggi, è considerata candidata allo scudetto. …. si vabbè……. però…… certo che Borini……. la Lazio lo poteva prendere prima……. ecc…… del tipo: lo vogliamo noi non vale un cazzo, lo prende il Milan ridiventa un fenomeno! E che dire di Hoedt? Diciamocelo francamente: non ha mai goduto della stima dei tifosi e dei ri famosi giornalisti specializzati in cazzate! Doveva essere, ed in molti storcevano il naso, la seconda riserva e che succede? Arriva il Southampton e spara 15 milioni + bonus e, improvvisamente, scopriamo il valore di questo ancor giovanissimo difensore.

Vabbè su! La prima è andata mezza storta, cerchiamo di rafforzarci e continuiamo a gridare forza Lazio!

Commenti disabilitati

Pagina successiva »