Giu 05 2017

Tangenti procuratori

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: , ,

anche questo è il calcio, un altro motivo che giustifica la scarsa attenzione e considerazione della Lazio nel panorama calcistico; un altro motivo del perché esistono tante difficoltà nei rinnovi contrattuali e nel basso valore dei giocatori della Lazio.

560 commenti

Mag 28 2017

Campionato finito

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: , , ,

Campionato finito ma per la Lazio era già finito dopo la finale di Coppa; quello era l’APPUNTAMENTO e, persa la finale, s’è staccato il collegamento; spenta la lampadina: siamo quinti e finalisti di coppa al termine di un campionato ricco di soddisfazioni che nessuno poteva immaginare da come si era partiti. Dal “toto” allenatore al caso Keità, nessuno poteva immaginare che mister Inzaghi ed i sui ragazzi potessero andare in Europa League e mostrare il bel calcio che abbiamo visto. Adesso aspettiamo la partenza dei vari Biglia, Keità e De Vrji: è giusto che vadano via, giocano al calcio per denaro e si offrono a chi da di più, la Lazio non pagherà mai milioni e milioni di euro per un ingaggio ed anche questo è giusto che sia così; speriamo soltanto che chi arriva sia all’altezza di chi parte , fino alla fine di giugno sentiremo circolare decine e decine di nomi, alcuni conosciuti altri emeriti sconosciuti ma se davvero Lotito ha capito l’antifona non credo (o almeno mi auguro) che smembri una squadra solo per fare cassa prendendo qualche parametro zero o qualche giovane sperando esploda.

Orgoglioso e Fiero di essere della LAZIO

115 commenti

Mag 23 2017

E’ già calciomercato e non lo sapevo

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: ,

Per la miseria! Siamo al 23 maggio, manca ancora una partita alla fine del campionato e già siamo in pieno calciomercato? Non solo ma già iniziano le accuse di immobilismo verso la società, la mancata individuazione dei sostituti che partiranno e, quelli in predicato, già sono considerati scarsi o inadatti; già create le “famiglie” tra coloro che chiedono giocatori già pronti e chi, invece, pretende giovani da valorizzare; altri, pochi in verità, vorrebbero la “primavera” in squadra tanto con questa società non si va da nessuna parte. E che cavolo, almeno aspettiamo la fine di giugno non di luglio certamente ma lo sappiamo che siamo a metà maggio?!?!?!!??

Comunque si danno per sicuri partenti: De Vrji, Keità e Biglia; a questi, che dovranno essere sostituiti con altrettanti fenomeni si dovrà prendere; un portiere, un laterale destro, un altro centrale di difesa, un centrocampista, un attaccante ed un altro laterale di sinistra; totale = 9 giocatori!!!!!!!! Ovviamente tutti più forti di coloro che andranno via o che saranno sostituiti.

Ma sto quarto posto lo abbiamo conquistato con una manica di mezze seghe????????

un salutone

Commenti disabilitati

Mag 21 2017

Lazio – inter:siamo già in vacanza

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: , ,

Era la finale di coppa la partita che aspettava e voleva la Lazio! E’ talmente evidente ma va bene lo stesso, questa partita nulla toglie al valore di mister Inzaghi ed alla volontà della squadra di mettere in pratica le tattiche dell’allenatore però che razza di partita! Da un possibile due a due col rigore su Keità rimani in 10 e becchi pure il terzo gol!

Commenti disabilitati

Mag 18 2017

Amore per la Lazio

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: , ,

alla fine della partita, i giocatori salutano la Curva ma la Curva li richiama per salutarli di nuovo; questo è l’amore per la propria squadra ed il rispetto verso chi l’ama

 

Commenti disabilitati

Mag 18 2017

Finale di Coppa

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: , ,

Niente da fare, la juve vince la LAZIO perde 2 a 0. troppo forte questa juve per una Lazio che ha provato ma non era la juve vista contro la roma. Due le cose belle di stasera: la coreografia della Nord che dire eccezionale è dir poco e la Richiamata della curva ai giocatori che. dopo aver salutato i tifosi, sono stati richiamati per essere di nuovo salutati.

La mia pagella? strakoska 7, bastos 5, wallace 5, de vrij 5, basta 6, radu 5, biglia 6, milinkovic 5, lulic 5, immobile 6 e keità 4

Adesso non molliamo, forza con una bella prestazione contro l’inter e chiudiamo questo splendido campionato con un 4° posto in solitaria.

 

3 commenti

Mag 12 2017

Quel rigore del ’74

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato:

43 anni fa la Lazio vinceva il suo primo scudetto con una giornata di anticipo alla fine del campionato; uno scudetto vinto contro tutto e tutti, contro le super potenze di milan e juve e contro i poteri forti; solo quella squadra poteva vincere con le “armi” della volontà e dello spirito di gruppo; un mix di atleti (Re Cecconi, Martini, Petrelli) e giocolieri (Frustalupi, D’Amico, Garlaschelli) guidati da un uomo straordinario prima che allenatore come Maestrelli e dal condottiero Chinaglia.

io …… c’ero! ho visto tutto questo!

Commenti disabilitati

Mag 07 2017

Lazio Settebellezze – Sampdoria 3

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: , ,

Partita spettacolo e festa per tutti oggi pomeriggio all’Olimpico; 10 gol e partita mai in discussione, dopo mezz’ora Lazio avanti di due gol e Sampdoria in 10; nelle ultime tre partita la Lazio ha segnato 16 gol !!!!! Una macchina perfetta, un’industria del gol, un’armonia di gruppo come dimostrato il rigore fatto tirare ad Anderson e non a Immobile! Che dire? Tutto perfetto o quasi ( i tre gol regalati alla Samp non mi sono piaciuti) e tutti bravi con mister Inzaghi che, anche stavolta, lascia fuori un “senatore” come Radu e schiera una formazione che, solo dopo due minuti, travolge la Samp. Rimanere concentrati fino alla fine, questa la parola d’ordine, perchè questo è un campionato “strano” e, nelle ultime partite, ogni tanto qualche squadra (o squadrone pseudo tale) potrebbe anche mollare… ed aspettando la finale del 17 maggio che potrebbe regalarci un piccolo grande sogno.

un salutone

Commenti disabilitati

Mag 02 2017

Essere Laziale

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: , ,

Questo non è stato un derby “normale” ma un derby che può cambiare tutta la storia e la considerazione tra le squadre della città e non lo dico per il risultato o per i danni causati dall’arbitro; lo dico per gli atteggiamenti, per gli isterismi di una sola parte, per i comportamenti e mi spiego. Questo derby è stato visto in almeno 100 nazioni cioè in tutto il mondo dove, senza conoscere la storia delle due squadre, si poteva pensare ad una roma come superpotenza dove gioca ancora un ex calciatore come totti e, dall’altra, una LAZIO, parente povera capitata per caso alla ribalta del grande calcio. Questo derby invece ha insegnato che anche giocando contro l’arbitro la LAZIO è superiore, che ha giocatori che subiscono falli da rigore e non si lamentano, che sono signori dentro e non pseudo attricette da avanspettacolo come altri che si tuffano, che spintonano come totti, che non restituiscono la palla, che entrano per far male deliberatamente o che offendono i tifosi avversari come de rossi; tutto questo hanno visto gli spettatori di tutto il mondo facendo crollare la considerazione per una ed esaltando la considerazione ed  il rispetto per la Lazio.

Essere laziali è come una famiglia che sta attenta ad arrivare alla fine del mese togliendosi qualche soddisfazione e non indebitandosi per non togliersi neanche una piccola soddisfazione; essere laziali vuol dire cucinare in casa con acqua e farina, mangiare pesce azzurro e non fare “impicci” con il comune facendosi autorizzare un abuso edilizio pensando di rivenderselo a peso d’oro; la famiglia laziale è quella degli orti urbani che coltiva e fa crescere i propri prodotti e non giocare sul mercato come a mercante in fiera.

LAZIO TI RINGRAZIO

33 commenti

Apr 30 2017

roma 1 – arbitro 2 – LAZIO 3

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: , , ,

Allora! I “rumors” dicevano che la Lazio doveva essere asfaltata ed invece è rimasta asfaltata la roma, il sig. totti diceva che avrebbe distrutto la Lazio ed invece è uscito a testa bassa, si diceva che la Lazio già pensava solo alla finale di coppa ed invece è scesa in campo concentrata, con la giusta voglia e determinazione ed ha giocato una partita ENORME, forse anche migliore dei due derby di coppa. Altro da aggiungere? Direi che la squadra tutta è stata semplicemente SUPERLATIVA, GRANDIOSA; una partita che ti rende non felice ma Orgoglioso di tifare per questi colori; partita preparata benissimo da mister Inzaghi che ha dovuto anche fare a meno di Immobile; talmente ben preparata che, quando ho letto che non giocava Immobile, pensavo giocasse Anderson ed invece no, ha giocato Lukaku perchè quelli dovevano essere gli schemi e si sono rivelati vincenti. Le pagelle? 10 a tutti i giocatori, 10 e lode a mister Inzaghi così come un bel 10 anche a spalletti (vai mister tifo per te non te ne andare ti prego), 4 all’arbitro Orsato che peggio di così non poteva fare e uno zero spaccato a rudiger e strootman (romanisti veri, gran cazzari e venditori di calzini). Per la classifica il 4° posto è “quasi” blindato” in attesa della ciliegina della finale di coppa.

Lazio Ti Ringrazio

33 commenti

Apr 23 2017

Tennis Lazio 6 – Palermo 2

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: , ,

Punteggio tennistico per la Lazio contro il Palermo! Partita chiusa in mezz’ora con la Lazio scesa in campo determinata e non distratta dal prossimo derby. Pronti, partenza e via con la goleada che, dopo mezz’ora, aveva già chiuso la partita. Vittoria importante in chiave europa considerando anche gli scivoloni delle milanesi contro Fiorentina ed Empoli. Quarto posto quasi blindato e da contendersi con la sempre viva Atalanta che recupera lo svantaggio iniziale contro il Bologna. Mister Inzaghi propone una difesa a tre ma con la presenza di Keità che sfodera una tripletta, Keità sempre più fondamentale per la Lazio con la speranza che si decida a rimanere. E che dire di Luca Crecco? Un altro “Inzaghi boy” che, appena entrato, sigla il sesto gol per la Lazio; strano il “pallone”: ragazzi come Crecco e Lombardi proposti in squadre di serie B per fare esperienza che tornano con un mezzo fallimento e quindi sembrerebbe non idonei alla serie A ed invece entrano in “rosa” e vanno a segno! Unica nota negativa i due gol praticamente regalati al Palermo, attenzione a non fare questi errori contro la Roma anche perchè di gol ne stiamo subendo davvero troppi e non da tiri o azioni irresistibili ma da errori che in serie A sono impedonabili.

a margine: udite udite il comunicatore della Lazio ha comunicato! Diaconale, forse rimproverato da Lotito, ha finalmente scoperto di avere il ruolo di responsabile della comunicazione ed è “dovuto” intervenire per lamentare una scarsa attenzione del sistema arbitrale nei confronti della Lazio! Era ora!!!!!!!!!!!!

un salutone

Un commento presente

Apr 15 2017

Genoa 2 – arbitro 2 – Lazio 2

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: , ,

Pareggia 2-2 la Lazio a Marassi contro il Genoa. Le reti di Simeone, Biglia, Pandev e Luis Alberto. Pessima la direzione arbitrale di Maresca che non concede due rigori netti alla Lazio.  Inzaghi conferma il quarto posto in classifica a +1 sull’Atalanta.

PRIMO TEMPO   Partono bene i biancocelesti, ma l’approccio del Genoa alla partita è sicuramente diverso rispetto alle ultime uscite. E al 10′ il Cholito Simeone sigla l’undicesima rete in stagione e sblocca il risultato con un colpo di testa imprendibile per Strakosha. La Lazio fatica a reagire, il muro difensivo preparato da Juric non cede di un centimetro, sia Keita che Felipe Anderson non riescono mai a creare la superiorità numerica. Passano i minuti e  Inzaghi si infuria con Maresca per un rigore non concesso per fallo (netto) di Burdisso su Parolo in area. Il penalty però arriva allo scadere della prima frazione di gioco: destro dalla distanza di Felipe e parata di Burdisso con il braccio destro. Dal dischetto si presente Biglia che calcia addosso a Lamanna e poi sulla respinta è il più veloce a depositare il pallone in rete.

SECONDO TEMPO La Lazio scende in campo alla ricerca del vantaggio, il Genoa però difende il risultato con sofferenza e sacrificio. Al 12′ altro rigore non concesso da Maresca per fallo di Laxalt nei confronti di Keita e l’arbitro riesce pure ad espellere Inzaghi per proteste. Per i biancocelesti entra Lombardi al posto di Anderson, per il Genoa entra in campo Pandev. L’occasione più grande per il vantaggio biancoceleste capita alla mezz’ora sul piede destro di Lombardi, tutto solo davanti a Lamanna colpisce l’esterno della rete. La beffa arriva puntuale al 33′ con la rete di Pandev. La Lazio non molla e Immobile viene murato da Lamanna a pochi minuti dalla fine. Mister Inzaghi butta nella mischia anche Luis Alberto e lo spagnolo al terzo minuto di recupero con un bolide dalla distanza trova la rete del pareggio (il primo gol in serie A). E all’ultimo giro di orologio accade di tutto: prima Milinkovic sfiora di testa il gol del sorpasso. Qualche secondo dopo Strakosha fa la parata della domenica su Pandev.

Un commento presente

Apr 09 2017

Lazio napoli

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: , ,

E vabbè è andata così! Un sogno si è infranto contro un napoli più forte ma, adesso difendiamo il quarto posto ed aspettiamo la finale di coppa.

forza LAZIO ovunque e sempre!

Commenti disabilitati

Apr 05 2017

Lazio in finale

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: ,

Porta bene alla Lazio la Coppa contro la roma: una finale che ancora brucia ed una semifinale senza storia! La roma forte , la roma che vince, la roma che spende, la roma dei fenomeni perde contro una Lazio che non avrebbe dovuto avere Inzaghi in panchina, con Immobile che nessuno voleva, con Keità che voleva andar via, con un presidente il meno amato della serie A; QUESTO è IL CALCIO! E non è ancora finita se domenica la Lazio dovesse battere in Napoli si potrebbero aprire scenari impensabili con una lotta per il terzo posto che non faceva parte dei sogni dei laziali più sfegatati. Viviamo e godiamo di questo momento e di questo campionato ma non dimentichiamoci che il prox. campionato la Lazio non sarà più una sorpresa e le milanesi si rafforzeranno di certo; che la società non si faccia trovare impreparata, non faccia mercato all’ultimo giorno utile, mandi via chi non vuole restare ma abbia già in mente i sostituti e, soprattutto, i rinforzi; tenga i ragazzi (Murgia e Lombardi per primi) che sembrano con la testa a posto e bravi; non gettiamo quanto è stato seminato perché, le milanesi tanto per fare un esempio, dimostrano che comprare non vuol dire diventare più forti

al solito un salutone

 

Un commento presente

Apr 04 2017

Derby di Coppa: LAZIO

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: ,

Milinkovic Savic 37′ 

El Shaarawy 43′

Immobile 56′

El Shaarawy 43′
Salah 66′
Salah 90′

AVANTI LAZIOOOOOOOOOOO

E domenica il Napoli: forza grande Lazio fai che un sogno diventi realtà

Un commento presente

Apr 01 2017

Sassuolo 1 – Lazio 2

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: ,

E’ iniziata la settimana di passione (calcistica ovviamente) con la trasferta di Sassuolo, il derby e in casa col Napoli; una settimana del dentro o fuori sia dalla coppa Italia sia dalla rincorsa per il terzo posto; si perché se la juve dovesse vincere col napoli e la Lazio battere il napoli significherebbe aggancio per la champion’s. Partita iniziata col sonnifero, almeno fino alla mezz’ora con Strakoscha o come si scrive che pensava bene di svegliarla inventandosi un rigore a favore del Sassuolo; reazione della Lazio che conquistava il pareggio col solito generoso e bravo Immobile. Ripresa con la Lazio in partita, determinata e vogliosa ma sempre troppo leziosa, bella da vedere con i giocatori davanti allo specchio; il Sassuolo giocava come doveva giocare, tutti dietro e due tocchi al massimo mentre la Lazio aveva sempre quel tocco in più che smorzava anche le occasioni che andavano concretizzate con il gol. Esempio il solito Keità che riusciva a prendersi un’ammonizione anche con l’ammonizione a nostro favore. Il Sassuolo avrebbe meritato il pareggio, creando due palle gol in pieno recupero che meritavano miglior sorte mentre la Lazio nell’ultimo pallone giocato lo sprecava del tipo: segno io segni tu e non segna nessuno. Concludo con : NON E’ CHE IL DERBY LO GIOCHIAMO COSI’ ?!?!?!?!?!?!

un salutone

3 commenti

Mar 19 2017

Cagliari 0 – Lazio 0

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: ,

Lazio in apnea dopo 4 successi consecutivi, Lazio in debito di ossigeno che pareggia una partita scialba in quel di Cagliari; era nelle corde una prestazione così così e ben venga la sosta per ricaricare le batterie.

Riporto fedelmente le dichiarazioni di mister Inzaghi che mi trovano in pieno accordo:

Il tecnico della Lazio Simone Inzaghi ai microfoni di Premium Sport ha commentato così il pareggio contro il Cagliari: “Siamo stati meno brillanti che in altre occasioni. A volte abbiamo sbagliato le ultime scelte e davanti abbiamo trovato un Cagliari che ha fatto un ottima partita e che ha messo tutto quello che aveva. Potevamo fare meglio, eravamo venuti qui per fare bottino pieno ma il Cagliari ha fatto benissimo e ha meritato il pareggio”. “Zona Champions più lontana? Avevamo accumulato un pochino di vantaggio per quanto riguarda l’Europa League, alcune hanno vinto mentre l’Inter ha pareggiato. Noi dobbiamo continuare a giocare, mancano 9 partite alla fine, veniamo da ottime prestazioni ma dobbiamo continuare per affrontare questo finale di stagione che sarà intenso. L’assenza di Milinkovic Savic? Per noi è un elemento importante ma tante altre volte abbiamo giocato senza giocatori importanti e abbiamo vinto lo stesso. Si poteva vincere ma il Cagliari non ha rubato nulla”.  ”La sosta nel momento sbagliato? Io non mi sarei voluto fermare perché nelle ultime nove partite ne abbiamo vinte sette e pareggiate due. Però i calendari si fanno prima, sapevamo di questa sosta e ci prepareremo al meglio per il Sassuolo in campionato e per il derby di Coppa Italia”.

al solito un salutone (con tiscali che, finalmente, rifunziona).

Un commento presente

Mar 09 2017

I ritardi di Balde Dao Keità

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: ,

E ci risiamo, Keità di nuovo nel mirino! Stavolta per il ritardo di ben 5 minuti all’allenamento; allenamento che iniziava alle 15 e lui è entrato in campo alle 15 e 05, certo gli altri erano già presenti dalle ore 14 ma allora perchè un piccolo ritardo fa pensare alla società di multarlo? Perchè è recidivo si potrebbe dire, per il non rispetto verso gli altri compagni si può pensare; si possono pensare e dire tante cose ma, secondo me, il problema non è il ritardo ma il cosa! 22 anni per uno che sa giocare al calcio come pochi nel mondo e pochissimi in Italia sono già tanti per emergere e diventare un campione e questo giovanotto un campione non lo diventerà perchè a 22 anni non si va a Barcellona a “cazzarà”, non si distrugge una lamborghini ecc… ognuno può fare quello che vuole della sua vita e dei suoi soldi… è vero, ma sono atteggiamenti che non pagano, sono manifestazioni che già dicono come e come farai. Ricordo un certo Francesco Dell’Anno, un ragazzo bravissimo col pallone, forse più bravo di Keità e pure lui in ritardo e con atteggiamenti sbagliati, il risultato? Fu ceduto all’inter e dopo pochi anni chiuse la carriera con l’arezzo! Morale: tieniamocelo così com’è fino alla fine del campionato e cederlo per quanti più soldi possibili e poi non ce ne fregherà più niente di quello che vorrà fare da grande.

un salutone

Un commento presente

Mar 06 2017

Bologna 0 – LA LA Lazio 2

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: ,

Immensamente Lazio! 2 a 0 contro il Bologna con vittoria strameritata e bravi tutti a cominciare da mister Inzaghi che ha saputo mantenere alta la concentrazione dopo la vittoria del derby, motivando e scegliendo i giocatori; cambio di 3 quarti in difesa ed inserimento di Lulic = 4 giocatori per un “turn over” azzeccatissimo. Inzaghi che, a questo punto della stagione, si può considerare il miglior allenatore italiano portando la squadra al 4° posto a 4 punti dal napoli e 6 dalla roma. Leggi la formazione e ti aspetti il classico 4 – 3- 3 che invece diventa ancora una volta un 3 – 5 – 2 come nel derby con Radu terzo di difesa ed Anderson seconda punta. E  che dire di Immobile? I suoi gol parlano da soli e la dicono tutta sul momento di forma che sta attraversando. Questo è un momento delicato per tante squadre (vedi il napoli contro l’atalanta o la roma contro il napoli o la juve contro l’udinese) ma per la Lazio è solo un momento magico.

Avanti così, partita dopo partita, ci sono ancora tante partite da giocare, cerchiamo di fare più punti possibili che questo è un campionato strano dove puoi arrivare 6° o 7° ma anche 2° o 3°.

al solito un salutone

Commenti disabilitati

Mar 01 2017

Derby di Coppa: 2 a 0

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport e taggato: , , ,

Una sintesi che più sintesi non si può: alla roma il “pallino” alla LAZIO le occasioni ed i gol.

Una signora partita coronata da una signora vittoria che lascia ben sperare per il secondo tempo di 180 minuti del derby di ritorno. All’inizio ero molto preoccupato perchè vedevo la roma giocare e la Lazio solo difendersi invece, col passare dei minuti, si vedeva meglio l’atteggiamento e la disposizione sul campo dei giocatori; si la roma faceva possesso palla ma era un possesso senza costrutto la Lazio, invece, si difendeva a lanciava per Immobile e Anderson che, in velocità, mettevano sempre in pericolo la difesa della roma. Stesso discorso nel secondo tempo, cambiavano i giocatori ma la posizione, le distanze e l’atteggiamento era sempre lo stesso con la Lazio concentrata e con i reparti vicini tra loro e con un Keità che sostituiva Anderson ma con lo stesso identico atteggiamento tattico. Un 2 a 0 che ci sta tutto se non stretto ma, al ritorno, calma e gesso come si diceva una volta; non pensiamo di averla già vinta e rimaniamo concentrati come stasera dove non abbiamo mai mollato la concentrazione. Bene l’arbitro che li ha fatti giocare e con i giocatori che ci sono andati decisi ma corretti. Bene mister Inzaghi che, pure stavolta, ha saputo interpretare la partita e dare il giusto equilibrio con giocatori che, personalmente, mai avrei immaginato di vedere dal primo minuto in campo. Che dire dei singoli? Tutti bravi anche Bastos con i piedi “girati” così come Wallace che ha fatto tesoro dell’esperienza del primo derby.

al solito un grande salutone

2 commenti

« Pagina precedente - Pagina successiva »