Apr 01 2017

Sassuolo 1 – Lazio 2

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

E’ iniziata la settimana di passione (calcistica ovviamente) con la trasferta di Sassuolo, il derby e in casa col Napoli; una settimana del dentro o fuori sia dalla coppa Italia sia dalla rincorsa per il terzo posto; si perché se la juve dovesse vincere col napoli e la Lazio battere il napoli significherebbe aggancio per la champion’s. Partita iniziata col sonnifero, almeno fino alla mezz’ora con Strakoscha o come si scrive che pensava bene di svegliarla inventandosi un rigore a favore del Sassuolo; reazione della Lazio che conquistava il pareggio col solito generoso e bravo Immobile. Ripresa con la Lazio in partita, determinata e vogliosa ma sempre troppo leziosa, bella da vedere con i giocatori davanti allo specchio; il Sassuolo giocava come doveva giocare, tutti dietro e due tocchi al massimo mentre la Lazio aveva sempre quel tocco in più che smorzava anche le occasioni che andavano concretizzate con il gol. Esempio il solito Keità che riusciva a prendersi un’ammonizione anche con l’ammonizione a nostro favore. Il Sassuolo avrebbe meritato il pareggio, creando due palle gol in pieno recupero che meritavano miglior sorte mentre la Lazio nell’ultimo pallone giocato lo sprecava del tipo: segno io segni tu e non segna nessuno. Concludo con : NON E’ CHE IL DERBY LO GIOCHIAMO COSI’ ?!?!?!?!?!?!

un salutone

3 commenti

Mar 19 2017

Cagliari 0 – Lazio 0

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Lazio in apnea dopo 4 successi consecutivi, Lazio in debito di ossigeno che pareggia una partita scialba in quel di Cagliari; era nelle corde una prestazione così così e ben venga la sosta per ricaricare le batterie.

Riporto fedelmente le dichiarazioni di mister Inzaghi che mi trovano in pieno accordo:

Il tecnico della Lazio Simone Inzaghi ai microfoni di Premium Sport ha commentato così il pareggio contro il Cagliari: “Siamo stati meno brillanti che in altre occasioni. A volte abbiamo sbagliato le ultime scelte e davanti abbiamo trovato un Cagliari che ha fatto un ottima partita e che ha messo tutto quello che aveva. Potevamo fare meglio, eravamo venuti qui per fare bottino pieno ma il Cagliari ha fatto benissimo e ha meritato il pareggio”. “Zona Champions più lontana? Avevamo accumulato un pochino di vantaggio per quanto riguarda l’Europa League, alcune hanno vinto mentre l’Inter ha pareggiato. Noi dobbiamo continuare a giocare, mancano 9 partite alla fine, veniamo da ottime prestazioni ma dobbiamo continuare per affrontare questo finale di stagione che sarà intenso. L’assenza di Milinkovic Savic? Per noi è un elemento importante ma tante altre volte abbiamo giocato senza giocatori importanti e abbiamo vinto lo stesso. Si poteva vincere ma il Cagliari non ha rubato nulla”.  ”La sosta nel momento sbagliato? Io non mi sarei voluto fermare perché nelle ultime nove partite ne abbiamo vinte sette e pareggiate due. Però i calendari si fanno prima, sapevamo di questa sosta e ci prepareremo al meglio per il Sassuolo in campionato e per il derby di Coppa Italia”.

al solito un salutone (con tiscali che, finalmente, rifunziona).

Un commento presente

Mar 06 2017

Bologna 0 – LA LA Lazio 2

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Immensamente Lazio! 2 a 0 contro il Bologna con vittoria strameritata e bravi tutti a cominciare da mister Inzaghi che ha saputo mantenere alta la concentrazione dopo la vittoria del derby, motivando e scegliendo i giocatori; cambio di 3 quarti in difesa ed inserimento di Lulic = 4 giocatori per un “turn over” azzeccatissimo. Inzaghi che, a questo punto della stagione, si può considerare il miglior allenatore italiano portando la squadra al 4° posto a 4 punti dal napoli e 6 dalla roma. Leggi la formazione e ti aspetti il classico 4 – 3- 3 che invece diventa ancora una volta un 3 – 5 – 2 come nel derby con Radu terzo di difesa ed Anderson seconda punta. E  che dire di Immobile? I suoi gol parlano da soli e la dicono tutta sul momento di forma che sta attraversando. Questo è un momento delicato per tante squadre (vedi il napoli contro l’atalanta o la roma contro il napoli o la juve contro l’udinese) ma per la Lazio è solo un momento magico.

Avanti così, partita dopo partita, ci sono ancora tante partite da giocare, cerchiamo di fare più punti possibili che questo è un campionato strano dove puoi arrivare 6° o 7° ma anche 2° o 3°.

al solito un salutone

Commenti disabilitati

Feb 18 2017

Empoli 1 – Lazio 2

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Torna alla vittoria la Lazio dopo lo stop interno col Milan; vittoria importante che permette alla squadra di rimanere in corsa per non si sa bene per cosa….. ma l’importante era vincere e così è stato.  A dirla tutta fino al 68′ è stata una partita noiosa con poco ritmo, ben giocata e con la giusta concentrazione ma il gioco era lento e prevedibile; le solite tante occasioni mancate e con l’Empoli che indovinava il tiro imparabile anche per colpa di un qualche centrocampista che non andava a coprire nei 20 metri permettendo all’avversario di controllare, mirare e tirare un gran bel tiro; meno male che, subito dopo, Immobile inventava un gran gol e riportava il punteggio in parità fino al controbalzo di Keità che dava i tre punti alla Lazio. Interessante le sostituzioni di mister Inzaghi con Keità sulla tre quarti e con Immobile largo a sinistra per fare spazio al rientrante Diordjevich.

al solito un salutone

22 commenti

Feb 13 2017

Lazio – Milan: troppe occasioni fallite

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Un risultato che sta stretto alla squadra di Inzaghi che ha creato di più, ma non ha concretizzato le occasioni. Milan a lungo in difficoltà, ma sorretto dal carattere; questa l’estrema sintesi di una partita “stregata” così come con il Chievo…. ma allora si può parlare ancora di partite stregate? Non si possono fallire tre palle gol, esprimere un bel gioco e poi parlare di partite stregate. Se con Reja o Pioli non si vedeva un bel gioco e, quindi, si poteva dire che la squadra non si esprimeva al meglio oggi, invece, c’è da chiedersi se abbiamo un attacco bello da vedere per merito degli schemi di mister Inzaghi, della sua capacità di trasmettere voglia di lottare alla squadra oppure se i tre che abbiamo la davanti non siano soltanto buoni giocatori e niente più. Siamo destinati a giocare per una buona classifica lottando per un posto in Europa League e, mai, come adesso si ha la certezza di un ottimo rinforzo per l’attacco. Dobbiamo sperare nei due derby di coppa per salvare una stagione che, con altro mercato, avrebbe dato molte ma molte più soddisfazioni.

un salutone

3 commenti

Feb 05 2017

tennis Pescara – Lazio

Pubblicato da archiviato in Calcio,Serie A,Sport

Goleada della Lazio a Pescara, un 2 a 6 che non lascia spazio a commenti tanto il divario tra le due squadre oppure no? Perchè anche con un punteggio così tennistico da dire e ridire sulla Lazio c’è sempre! Una partita che dopo 10 minuti era già bella che finita ed invece, complice il solito abbassamento di concentrazione, non solo si era rimessa in parità ma, addirittura il Pescara, sprecava le sue belle occasioni per portarsi avanti; colpa della difesa e, specialmente di Hoedt e Lukaku? Personalmente non credo, penso invece che i cosiddetti limiti dei due giocatori sopra menzionati siano essenzialmente dovuti al poco filtro offerto dagli esterni che non rientravano e lasciavano spazio all’avversario; in particolar modo al solito Keità ormai croce e delizia; partito alla grande si è poi, piano piano, spento costringendo Immobile a dover agire sulla sua fascia di competenza e, domani, non si leggeranno articoli sulla casistica di quante volte un centrocampista abbia segnato 4 volte nella stessa partita ma del “battibecco” tra Biglia ed il solito Keità. A proposito di Biglia: vuoi vedere che il rinnovo (forse definitivo) del contratto abbia influenzato anche il comportamento da capitano? Ed intanto il milan (prossimo avversario) ha perso…… aspettando la (speranzosa) vittoria della juve contro l’inter

un salutone

Commenti disabilitati

Gen 28 2017

Lazio – Chievo

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Perfetto! Siamo tornati con in piedi per terra per dirla alla Lulic! Non c’è niente da fare, domini per tutta la partita, crei occasioni, Sorrentino para di tutto e di più, aspetti il gol da un momento all’altro, sembra una partita stregata che, anche se la giochi per altre due ore, non la vincerai mai, pareggio scontato ed invece? Invece all’ultimo minuto la beffa! Chievo 1 e Lazio 0! Adesso vai con le critiche: il mancato mercato di gennaio, Lotito vattene, Tare idem, Inzaghi che non ci capisce niente, via i senatori, i giovani troppo inesperti e rimpiangeremo pure Cataldi. This is the foot ball……..

2 commenti

Gen 22 2017

Juve – Lazio

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

eccheccazzo tanto valeva far giocare le riserve; non siamo da vertice, tutto qua!

comunque, facciamo il nostro campionato e cerchiamo di arrivare più in alto possibile

un salutone

3 commenti

Gen 15 2017

Lazio 2 – Atalanta 1

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

La Lazio si conferma e fa quanto voleva e doveva fare: due turni casalinghi e due vittorie; se quella contro il Crotone era stata la vittoria della volontà viste le assenze importanti, quella di oggi contro l’Atalanta è stata la vittoria del gioco, della qualità e della caratteristica del mister a cambiare modulo in corsa. Tre punti che allontanano la squadra definita rivelazione e portano a 40 i  punti complessivi alla prima del girone di ritorno. Bello vedere i giocatori che non sono considerati titolari giocare e lottare su tutti i palloni, segno di attaccamento e professionalità; mi riferisco in particolare a Patric, sconosciuto ed impalpabile lo scorso anno mentre quest’anno sempre in palla e molto più volitivo. Prova ne sono le 5 ammonizioni e l’espulsione del mister. Da giudicare tutti oltre la sufficienza tranne Marchetti con un bel “non giudicato”, segno della forza della difesa a parte l’occasione del gol atalantino.

Avanti così e, al solito, un salutone

Commenti disabilitati

Gen 08 2017

Lazio 1 – Crotone 0

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Come doveva essere è stato! Una partita che doveva essere vinta ed alla fine è stata vinta! 2o tiri in porta, un rigore sprecato, un gol annullato in fuorigioco che c’era non c’era ma, alla fine, è stata premiata la voglia di vincere e la superiorità tecnica della Lazio. Certo che se invece di segnare al 90 si fosse segnato un po prima sarebbe stato molto meglio piuttosto che soffrire così ma non dimentichiamo che, in tempi recenti, queste partite non le riuscivamo a vincere, segno che mister Inzaghi sta cambiando veramente l’atteggiamento della squadra e senza dimenticare le assenze di Anderson e Keità che in questo tipo di partite sono due giocatori fondamentali per aprire difese chiuse come quelle del Crotone. Avanti così con 37 punti alla fine del girone di andata ad un punto dal terzo posto. Buon compleanno Lazio!

3 commenti

Gen 06 2017

in attesa di Lazio – Crotone

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

In attesa della partita contro il Crotone, divertiamoci con un po di calcio mercato che, poi, a legger bene c’è poco da divertirsi. I nomi sono sempre per  Keità, Biglia e De Vrji; se per gli ultimi due è probabile la partenza a fine campionato per il primo, invece, esiste la possibilità di non rivederlo più con la maglia della Lazio dato che è già partito per la coppa d’Africa. Non parliamo poi dei possibili arrivi, gente irragiungibile o emeriti sconosciuti e comunque tutti con questa formula tutta italiana del prestito con diritto di riscatto. Insomma manca sempre un centesimo per fare una lira! Questa è una squadra da blindare in blocco lavorando solo sulle riserve ovvero sui vari Diordievich o Leitner o Luis Alberto; un buon acquisto in attacco ed a centrocampo e si poteva sperare nella champion’s ma così……. Anche perchè quest’anno i posti in champion’s (se non erro) saranno quattro e se non fai il “dindarolo” con questi soldi e con i “cinesi” che investiranno sarà sempre più difficile pensare di arrivare in alto.

al solito un salutone

Un commento presente

Dic 21 2016

inter – Lazio: meglio non dirlo

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Che batosta ragazzi! Parte bene la Lazio ma si spegne col passare dei minuti fino a farsi prendere a pallonate da un’inter miracolata da … mister Pioli… pensate un po! Un Pioli che non vedevamo l’ora che se ne andasse e poi? Prende un’inter allo sbando e la riporta in quota! Che dire? Ma benedetto mister Inzaghi, perchè Patric dall’inizio e fuori Keità? Ma non poteva lasciare Radu? Perchè? E vabbè torniamo con i piedi per terra.

A proposito: non è che adesso che la Lazio ha perso di brutto ricominciano i commenti, no eh! Fatemi continua’ a scrive da solo prego!

un salutone

2 commenti

Dic 19 2016

Lazio – Fiorentina 3 a 1

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Avanti così, altri tre points d’oro per una squadra che , sembra, abbia finalmente trovato continuità non tanto nei risultati quanto per l’impegno profuso e la volontà di fare risultato; una costante della quale va dato atto a mister Inzaghi che, da “cenerentolo” o ” brutto anattrocolo” …. fate voi è diventato l’artefice di questa bellissima realtà. Terzo posto strameritato per il lavoro svolto dal mister e dalla squadra tutta. Una partita combattuta, tanti tiri da una parte e dall’altra ma la maggior classe della Lazio è venuta fuori alla grande. Tutti bravi, anche capitan Biglia che è stato un po l’artefice della serata; un rigore trasformato, un rigore contro ed un “assist” per (pensate un po?) il redivivo zarate (minuscola voluta) che mai avrei voluto rivedere. Un altro cavallo che non torna, un altro che, non dimentichiamo, è sempre stato un incompreso da tutti gli allenatori della Lazio come se gli altri allenatori che ha avuto, invece, lo avessero capito. Forza ragazzi che la prossima sarà contro un’Inter rediviva dalla cura di mister Pioli; certo che vincere a Milano e poi contro il Crotone sarebbe un bel traguardo; partita dopo partita, piano piano ma sempre con lo stesso impegno e la stessa volontà di vincere; altrimenti si rischia di cullare sogni proibiti e svegliarsi con il mal di testa come succede a qualche parente serpente, Come detto prima tutto è bene quel che finisce bene anche se certi cambi, giuro, non li ho capiti!

un salutone

Commenti disabilitati

Dic 11 2016

Lazio post derby e post Samp

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Vittoria importantissima della Lazio  a Genova contro la Sampdoria con i gol di Milinkovic-Savic sempre più importante per l’economia della squadra e, direi finalmente, con Parolo che dopo tanto digiuno torna finalmente al gol; squadra compatta, volitiva e capace di comandare il gioco per buona parte della partita contro una squadra che, non lo dimentichiamo, veniva da una serie di vittorie interne davvero notevole. Vittoria che ri da fiducia alla squadra che poteva accusare il contraccolpo della sconfitta al derby; derby perso da soli (continuo a ripetere). A proposito i derby: ci sta tutto in un derby come quello romano, ci sta il rigore non dato alla Lazio, ci sta la provocazione di un certo rudiger, ci sta la risposta di Lulic, ci sta la provocazione di un certo strootman o come si scrive, ci sta la reazione di Cataldi, ci sta anche la “leggerezza” di Wallace; non sono questi i punti sui quali occorre riflettere o aggrapparsi per giustificare una sconfitta che, ovviamente, fa rodere il “chiccherone”.

Due sono le cose sulle quali mi vorrei soffermare:

la prima che mi ha colpito è stato il ritornare sugli episodi del derby da parte di mister inzaghi (sempre più valore aggiunto e sempre più fondamentale alla guida della squadra), perchè il mister (a freddo) è tornato su quanto combinato dall’arbitro? Perchè, come già evidenziato in altri post, la comunicazione della Lazio è ancora inesistente, non è Diaconale quello che può esternare le rimostranze della Lazio, un comunicatore che non comunica è il massimo e quindi il mister ha dovuto far proprio un ruolo che non è il suo

la seconda è che la Lazio ha perso tre partite e tutte e tre contro le squadre che la precedono in classifica. Un caso? Una semplice coincidenza? No! Secondo me è che la Lazio non è ancora pronta per la lotta al vertice; sicuramente non per un solo motivo ma un mix di inesperienza dovuta all’età (Keità e Wallace su tutti), mancanza di personalità (Anderson che nelle partite che contano si autoridimensiona) ed anche un po di sfortuna.

L’importante è continuare su questra strada e non lasciarsi distrarre dalle solite voci di mercato.

un salutone

Commenti disabilitati

Dic 04 2016

Derby

Pubblicato da archiviato in Calcio,Serie A,Sport

………………………………………………… senza parole, una partita persa da soli!

tu quoque Wallace

 

3 commenti

Nov 27 2016

Palermo o – Lazio 1

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Bellissima vittoria della Lazio a Palermo! Una partita difficile se si pensava ai “grandi numeri” che, per probabilità, era difficile che il Palermo perdesse ancora una volta ma la Lazio ha rimandato la cabala disputando una gara con personalità, sicurezza di se e grande umiltà. Stavolta il trio Keità / Immobile / Anderson non è andato a segno ma Milinkovic-Savic ha segnato il gol che portano tre punti importantissimi per la classifica della Lazio e già! La classifica! Udite udite la lazio “vede” la Juve che è “soltanto” a 5 punti! Chi lo avrebbe mai detto tre mesi fa che, oggi, la Lazio si fosse trovata lì, in compagnia o sopra  squadroni veri o presunti tali e domenica c’è il derby. Si dice che il derby sia la partita che vale una stagione ma forse bisognerebbe cominciare a pensare al derby come ad una partita che, se vinta, farebbe fare non solo lo scavalco ma darebbe un obiettivo impensabile fino a poche settimane fa anche per la concomitanza di una partita tra Juve e Atalanta sempre più sorpresa di questo campionato. Ricordo la prima di campionato con la vittoria della Lazio  a Bergamo dove si commentava la vittoria contro una squadra di ragazzini, ebbene questi ragazzini oggi sono andati a vincere anche a Bologna come se non bastasse la vittoria contro i “galattici”. Un piccolo rimprovero alla squadra: le partite si devono chiudere e non aver paura di chiudersi pensando di gestire il gioco nel senso che se fosse stata più cinica il risultato sarebbe stato più rotondo dello 0 a 1. Bene tutti in particolare, oltre all’autore del gol Milinkovic-Savic, Anderson ed il sempre più sorprendente Wallace.

al solito un salutone

Commenti disabilitati

Nov 20 2016

Lazio 3 – Genoa 1

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Che bello, sembra un sogno! Eravamo in fondo al barile con Bielsa si Bielsa no, con mister Inzaghi di ripiego, troppo giovane per giudare una squadra di serie A, un allenatore “impiegato” di Lotito, uno “yes man” già precotto al primo sbaglio e invece? Invece il mister si sta dimostrando, partita dopo partita, uno che sa caricare la squadra, pronti e via, giocando un bel calcio e sapendo motivare quelli che sembravano persi e/o volenterosi di cambiar aria. Mi aveva colpito una frase di Basta dopo che era stato impiegato da “stopper” su Insigne: ” per Inzaghi questo ed altro” il che vuol dire che i giocatori hanno sposato in pieno la filosofia del tecnico e sono “gruppo” . Questa col Genoa era una partita molto delicata, per via della sosta che poteva condizionare, psicologicamente, i giocatori ed invece abbiamo visto una squadra concentrata e libera da paure o supponenza. Tutti bravi i giocatori ma una parola la spendo per Wallace che prima si fa saltare da Ocampos per il temporaneo pareggio e poi va a segnare il gol della tranquillità. Forza ragazzi e forza mister e, soprattutto, UMILTA’ che questo è un campionato strano dove tutto può succedere.

al solito un salutone

2 commenti

Nov 11 2016

Lazio: aspettando Natale

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Credo che fino a Natale sarà un periodo molto importante per capire chi è e cosa sarà la Lazio del prossimo anno; già si sentono voci di mercato (Biglia all’Inter) e Keità che ancora non rinnova e dovrà partire per la coppa d’Africa a gennaio così come De Vrji anche se sembra il rinnovo più sicuro; tra l’altro non so non conosco la situazione contrattuale di Murgia e di Lombardi che sarebbe un delitto se facessero la fine dei vari De Silvestri di qualche anno fa. Nella peggiore delle ipotesi potremmo ritrovarci a giocare senza Biglia e Keità, nella migliore potremmo avere ancora i due giocatori più un attaccante vero al posto di Diordievich. Attenzione Lotito che questo è un anno molto particolare e ci sono tutte le condizioni per centrare la Champions: un Napoli ed una Inter in difficoltà, un Milan al quale finora ha girato tutto bene, una Roma che …vince  vince …. e poi si sgonfia. Di seguito un breve stralcio sulla preparazione e le attività della squadra:

Continua il lavoro a Formello in attesa dei nazionali. Inzaghi ha ritrovato Bastos, la prossima settimana dovrebbe riabbracciare anche De Vrij e Lukaku. Da qualche giorno ha ripreso ad allenarsi Luis Alberto, mentre la sorpresa più grande potrebbe arrivare da Kishna: l’olandese infatti avrebbe deciso di rinunciare alla chiamata dell’Olanda Under 21 per restare a Roma e scalare gerarchie all’interno del gruppo. Ultimamente l’ex Ajax non è più rientrato nel progetto tecnico dell’allenatore, adesso però ha voglia di ritagliarsi uno spazio importante e giocarsi le sue chance. Capitolo nazionali: questa notte toccherà a Biglia affrontare il Brasile con la maglia dell’Argentina. Il Principito tornerà alla base per ultimo, tra giovedì e venerdì della prossima settimana. Domani intanto appuntamento alle ore 15 a Montelibretti per l’evento “la Lazio tra i bambini”. Presenti diversi calciatori e come al solito l’aquila Olympia, l’incontro andrà in scena presso lo stadio di Borgo Santa Maria. Mentre il 22 novembre i biancocelesti diventeranno di nuovo camerieri per una sera al locale “La Rustichella”. I giocatori serviranno ai tavoli pasta all’amatriciana in favore dell’associazione di Vico Badio, una frazione di Accumoli colpita dal terremoto.

al solito un salutone

Commenti disabilitati

Nov 06 2016

Napoli 1 – Lazio 1

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

La Lazio porta via un gran bel pareggio in casa del Napoli; se all’inizio non si poteva condividere la formazione iniziale poi, però, nel corso della partita si è capito il motivo: un centrocampo troppo statico quello della Lazio contro quello del Napoli molto più dinamico che alimentava spesso le azioni sulle fasce; tutta qui la lettura della partita. Partita uguale per tutti e due i tempi con la Lazio arroccata in difesa, centrocampo in difficoltà e un attacco che non riceveva palloni. Botta di culo del Napoli che, all’inizio della ripresa, trovava il gol con Hamsick con un rasoterra che passava sotto i piedi di Basta e meno male che subito dopo Keità si beveva un difensore e beffava il portiere del Napoli. Benissimo la difesa in blocco con Wallace su tutti e con Milinkovic – Savic sempre più importante in questo centrocampo che soffre troppo il dinamismo degli avversari; all’attacco non si poteva chiedere di più visti gli scarsi rifornimenti. Al mister Inzaghi vorrei chiedere il perchè dei cambi, capisco la stanchezza di quelli che ha sostituito ma avrei preferito un Cataldi al posto di Diordievich. A margine: ricordo qualche nostro amico tifoso laziale che avrebbe firmato per un cambio Keità / Gabbiadini, vorrei sapere se è sempre dello stesso parere; intanto al quarto posto ci siamo noi, meritatamente e con una squadra che, anche questa sera, ha dimostrato di volersela giocare sempre.

al solito un salutone

Un commento presente

Ott 30 2016

Lazio 2 – Sassuolo 1

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

E così la classifica diventa sempre più corta con un quarto  posto in solitaria! Battuto il Sassuolo com’era e come doveva essere si archivia anche questa partita aspettando il Napoli che, udite udite, sta sotto! Forse domenica prossima la situazione sarà capovolta o forse no, non è importante, è importante che la squadra continui a giocare e ad aver voglia di giocare, di “crederci” e di provare sempre a vincere poi, quel che sarà sarà! Ascoltavo alcuni commenti post partita: e Lotito se ne deve anda’ (e vabbè), e Tare se ne deva anda’ (e vabbè) e Inzaghi se ne deve anda’ …… e chiedo : ma perchè? Perchè Inzaghi se ne deve anda’? Perchè… e che è un gioco questo? Ma nun lo vedi che nun ce capisce gnente? Marchetti via de corsa, Lulic e Parolo mejo se nun giocano, Radu va bene per la panca, come se fa a cambia’ Keità con Biglia…..

Carissimi qui va tutto bene, ognuno è libero di dire quello che pensa ma porca miseria sembra che stiamo in zona retrocessione invece che al 5° posto; se c’è da criticare, di dire se ci sono sbagli da parte dell’allenatore o giocatori che non stanno in piedi sono il primo a dirlo come ho sempre fatto ma non è che vincere meritatamente una partita vuol dire il 9o % di possesso palla, segnare 3 gol e nessun tiro da parte dell’avversario quando poi, leggendo la classifica, vedi squadre che hanno il progggetto, movimentano 100 milioni di mercato, hanno gli investitori però ti stanno sotto.

Per adesso a me sta bene così poi si vedrà, intanto godiamoci questo momento aspettando il Napoli

un salutone

4 commenti

« Pagina precedente - Pagina successiva »