Set 20 2017

Lazio Napoli = niente da fa

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Abbiamo perso 4 a 1 ma onore alla Lazio! Paghiamo la coperta corta in difesa anche se la sfortuna degli infortuni sembra accanirsi contro di noi! Fino a quando eravamo una squadra con una formazione logica in campo abbiamo disputato una grandissima partita, sofferta e combattuta ma meritatamente in vantaggio certo che se poi si fanno male due dei tre difensori e davanti hai il trio più forte del campionato la partita finisce lì ma la vera Lazio è stata quella del primo tempo ed alla quale bisogna dire grazie di averci provato, giocato e vinto! Non ci dimentichiamo che mancano sempre Nanì e Anderson ma il vero problema (e lo sapevamo) è il numero dei difensori e, caro sig. Lotito, bastava rinunciare ai soldi di Hoedt e non farlo partire.

 

Commenti disabilitati

Giu 05 2017

Tangenti procuratori

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

anche questo è il calcio, un altro motivo che giustifica la scarsa attenzione e considerazione della Lazio nel panorama calcistico; un altro motivo del perché esistono tante difficoltà nei rinnovi contrattuali e nel basso valore dei giocatori della Lazio.

560 commenti

Mag 28 2017

Campionato finito

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Campionato finito ma per la Lazio era già finito dopo la finale di Coppa; quello era l’APPUNTAMENTO e, persa la finale, s’è staccato il collegamento; spenta la lampadina: siamo quinti e finalisti di coppa al termine di un campionato ricco di soddisfazioni che nessuno poteva immaginare da come si era partiti. Dal “toto” allenatore al caso Keità, nessuno poteva immaginare che mister Inzaghi ed i sui ragazzi potessero andare in Europa League e mostrare il bel calcio che abbiamo visto. Adesso aspettiamo la partenza dei vari Biglia, Keità e De Vrji: è giusto che vadano via, giocano al calcio per denaro e si offrono a chi da di più, la Lazio non pagherà mai milioni e milioni di euro per un ingaggio ed anche questo è giusto che sia così; speriamo soltanto che chi arriva sia all’altezza di chi parte , fino alla fine di giugno sentiremo circolare decine e decine di nomi, alcuni conosciuti altri emeriti sconosciuti ma se davvero Lotito ha capito l’antifona non credo (o almeno mi auguro) che smembri una squadra solo per fare cassa prendendo qualche parametro zero o qualche giovane sperando esploda.

Orgoglioso e Fiero di essere della LAZIO

115 commenti

Ott 25 2016

La Lazio e la comunicazione

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Una delle belle (poche) novità di Lotito è stata quella di nominare Arturo Diaconale responsabile della comunicazione per la Lazio; questo non solo per avere un referente che si interfacciasse con la stampa, le tv, le radio e le istituzioni ma anche per evitare quelle esternazioni di Lotito che, spesso, diventavano very e propri “boomerang”; risultato ottenuto soltanto a metà perchè se è vero che le “uscite” di Lotito sono diventate pochissime se non vicine allo zero dall’altra ci ritroviamo un manager della comunicazione che non comunica. Eppure il suo lavoro è, ancora, quello del giornalista e quindi un esperto della comunicazione; sarà pure che, sembra, non percepisca un granchè di guadagno ma qualche cosa ci sarà pure da dire! Sono ormai due o tre mesi che ricopre quell’incarico ed ancora non ho sentito nulla! Neanche una seppur velata protesta per il rigore contro? Una piccola presa di posizione? Niente? Certo che se svolge il lavoro come ha fatto (purtroppo) quando è stato presidente del parco Gran Sasso – Laga, cari laziali stiamo messi peggio di prima.

un salutone

Commenti disabilitati

Lug 14 2016

Popolo laziale contro Lotito

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Manifestazione davanti la Prefettura dei tifosi della Lazio contro Lotito; circa 2000 forse tremila i tifosi che si sono dati appuntamento vicino la Prefettura per manifestare contro il pressapochismo della società e contro quest’ultima farsa per la quale ci stanno prendendo in giro per mezzo mondo per come è stata gestita la questione Bielsa e per come (non) viene fatto un calciomercato che vede mister Inzaghi a doversi affidare ai ragazzi della primavera al 16 luglio! E va bene si è protestato! Ed ora! Adesso cosa cambia? Un’altra testimonianza dei tifosi che non sopportano più questa situazione e va bene ma poi cosa cambia? Nulla! Assolutamente nulla! Patetica, a mio modo di vedere le cose, la richiesta di far intervenire la politica per liberare la Lazio dalla gestione Lotito; richiedere l’intervento della politica (sic e basta la parola) vuol dire ammettere l’impossibilità che le cose cambino, almeno nel prossimo futuro. Perché due sono le strade da seguire: aspettare che la bufera passi e torni il sereno come diceva una canzone dei Rokes e quindi tifare Lazio sempre e ovunque anche maledicendo Lotito oppure… oppure… passare alla violenza. Impedire che la gente vada allo stadio, lasciare lo stadio vuoto, sospendere, fino a che le cose non cambino, la nostra passione e la nostra lazialità. Si mi rendo conto che ho scritto cose pesanti.. addirittura pensare alla violenza….. ma è il modo per dire che queste manifestazioni non servono assolutamente a nulla e se c’è proprio bisogno di manifestare con barricate , molotov e bastonate lo farei volentieri per altre cose e ben più serie: per il lavoro per es. dove se uno riesce a trovare un lavoretto da 4 soldi e sotto pagato si deve ritenere un fortunato; un lavoro sul quale non si può progettare alcun futuro e con l’ansia di essere licenziato dall’oggi al domani; per la sanità per es. dove un pronto soccorso è un girone dell’inferno e devi pregare IDDIO di trovare un letto per essere ricoverato o pagare medicine anche le salva vita o aspettare mesi per un esame urgente; o per la sicurezza per es. o per … tanti altri mille motivi.

un salutone ed un abbraccio a chi legge

4 commenti

Lug 10 2016

Lazio: Simone Inzaghi

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

eravamo alla fine di maggio e, forse, Simone Inzaghi poteva essere l’allenatore per il prossimo anno; poi si parlò di Ventura e poi di Sampaoli e poi di Prandelli ma nooo!! Il nuovo allenatore sarà Bielsa e invece? Siamo tornati a punto ed a capo: riecco Inzaghi il quale aveva già un contratto con la Salernitana ( e proviamo a pensare pure alle incazzature dei tifosi della Salernitana) che, ovviamente, prende la palla al balzo e si ritrova ad allenare in serie A anche perché la Salernitana non è che abbia una grande “rosa”, per dire che dove va va il buon Lotito non è che cambi atteggiamento o politica di gestione. A parte l’accusa di mancanza di dignità del buon Inzaghi (che non mi sento di condividere), a parte le accuse di voltafaccia di Bielsa ( che anche queste non mi sento di condividere), adesso il problema sono le figurine dei calciatori: chi deve arrivare, chi deve partire, chi rimane. Spero solo nel miracolo ovvero che il buon Inzaghi faccia gruppo insieme a qualche “tignoso” giocatore e tutti insieme tirino fuori gli attributi .

Che dire ? Nonostante tutto, ovunque e sempre : SOLO LA LAZIO

3 commenti

Lug 08 2016

Lazio mercato all’8 luglio

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

come volevasi dimostrare! E’ notizia di stamattina che Bielsa è “uccel di bosco”! Lazio “inviperita” e senza allenatore con la squadra che non sa che fare (e neanche la società). Volutamente non ho voluto scrivere nulla in questo periodo, inutile riportare i “rumors” di mercato, le fantomatiche trattative o i costi ipotetici di questo o di quel giocatore, qui non c’è neanche l’allenatore! Ed ora? Chi allenerà la Lazio? E quale mercato? Il CAOS più totale! Ma tu guarda se sessant’anni fa me dovevo innamora’ proprio de sta squadra! Pensavo di averle viste tutte con i vari cialtroni di Chinaglia, truffatori alla Cragnotti o squattrinati alla Longo ed invece no….. ancora peggio! Eppure il bicchiere mezzo pieno dobbiamo trovarlo sempre e quale? Quello che con tutte ste figuracce, pressapochismi vari se non si fa avanti adesso un acquirente allora è proprio una condanna.

a margine: non me ne frega niente se Candreva va all’Inter o al Napoli, se Anderson partecipa alle olimpiadi, se Keità resta o parte; voglio solo NORMALITA’

Un salutone

2 commenti

Giu 22 2016

Lazio mercato al 22 giugno

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Volutamente non ho scritto il calciomercato della Lazio perchè sarebbe stato trascrivere un sacco di “cavolate” quotidiane ricopiate dai vari giornali che, per vendere, le “cavolate” se le inventano pure. Se fossero state vere tutte le chiacchiere lette e sentite avremmo rifatto tutta la “rosa” non solo gli 11 titolari; ancora oggi è tutto in alto mare, nulla di definito nulla di firmato …….. da Lazio insomma!!!!!! Il bello è che anche l’allenatore, ormai dato per scontato Bielsa, non si sa chi sia ufficialmente anche se, d’accordo con la società, ha già detto una cosa che un po mi rincuora e un po mi preoccupa ovvero la volontà di portare in ritiro tutti e 14 I giocatori che la Lazio ha in prestito cioè i vari Gonzales, Crecco, Tounkara, Oikonomidis ecc… cioè si parte con un ritiro di 30 giocatori??????? E poi la Lazio è in grado di sfoltire una rosa così cospicua? Mi sembra un film già visto ma speriamo bene ed ancora un piccolo dubbio: ma se la Lazio si sta muovendo sul mercato su indicazioni di Bielsa che si aspetta per la firma? Se Bielsa aspetta a firmare solo dopo aver visto rispettare le sue aspettative di mercato e poi vuoi perchè la Lazio non riesce a prendere i giocatori richiesti vuoi perchè qualche giocatore rifiuta……. sai che caos…

al solito un salutone

Commenti disabilitati

Feb 10 2016

Roma, Lotito litiga con l’inviato delle Iene entrando in Prefettura

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

e non va bene, non va bene per niente! non so se avete visto il video, poca roba, qualche spintone, qualche presa per il culo nei commenti, in evidenza anche il vigile che fa lo spiritoso ma non va bene e non per difendere Lotito ma non va bene perchè è un altro attacco alla Lazio e poi un altro e ancora un altro, poi ci sarà qualche rigore da discutere, qualche altro episodio e il mondo Lazio sempre più debole; lo ripeto per l’ennesima volta: prima se ne va Lotito e prima sarò contento ma finchè sarà il presidente della Lazio non mi taglierò le palle, non mi autoflagellerò, non gli sputerò addosso; penserò solo a tifare Lazio!

ma vi rendete conto? questi delle “iene”, con tutte le squadre ed i personaggi coinvolti, a chi vanno a prendere di petto? il presidente della Lazio e della Lega! a me sembra molto strano!

un salutone

Commenti disabilitati

Gen 03 2016

Lazio 000000000- Carpi 0

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

cara Lazio ‘sta partita deve essere vinta, non perchè le altre non lo devono ma questa è molto importante; la devi vincere perchè, dopo la sosta, ci sono sempre delle sorprese, la devi vincere per te e per te intendo squadra e allenatore, per i tifosi con i quali, forse, riesci a riprendere l’amore e la partecipazione; non pensare a Lotito che, si spera, prenderà almeno un difensore forte davvero, non pensare al mercato, non pensare all’ambiente e per ambiente mi riferisco alla stampa.

già altre volte ho rimproverato a Lotito una pessima politica di comunicazione e, se da una parte fa bene perchè non coccola certi cronisti che, perc erti motivi neanche tanto nascosti, sono sempre pronti a dargli addosso ed a ingigantire certe situazioni, dall’altra si lasciano liberi di scrivere un sacco di cazzate perchè non hanno informazioni ufficiali aumentando la confusione e la sfiducia dei tifosi; leggo di almeno 20 difensori che dovrebbero arrivare e, su tutti, leggo commenti ironici e di condanna senza sapere neanche se sono, realmente, obiettivi  di mercato quando invece altri giocatori che dovrebbero vestire altre maglie si sprecano eleogi e commenti positive anche se, poi, vengono pagati una barca di soldi e, tranne la juve, non mi sembrano abbiano vinto un qualcosa.

al solito un salutone a tutte e tutti

aggiornamento: sembra, come volevasi dimostrare, che nessuno dei “papabili” difensori accostati alla Lazio siano effettivamente “papabili”; da quanto letto sembra che sia stato preso Bisevac dal Lione, 32 anni semisvincolato; non lo conosco, non so chi sia ma, almeno, è stato preso un difensore esparto; altra notizia è che Keità non abbia intenzione di muoversi da Roma e questa mi sembra un’altra bella notizia

 

6 commenti

Dic 05 2015

Il bivio

Pubblicato da archiviato in Sport

Ci siamo, ormai, e tanti ne saranno soddisfatti. Siamo ormai al bivio: la Lazio è vicina alla morte, e la colpa -checchè ne insistano gli stantìi corifei di una polemica fratricida e venefica- non è di Lotito, ma di quelli che hanno anteposto la soddisfazione di una loro ossessione al bene della squadra. Sono anni, ormai, che qualsiasi momento di difficoltà (e per una squadra come la Lazio ce ne sono e sempre ce ne saranno) viene strumentalizzato al parossismo per alimentare la lotta contro il presidente. Siamo al punto che “chi va allo stadio é complice”, non si capisce quale sia il modo di “essere tifosi” di certa gente che pratica il sabotaggio continuo, che semina continuamente discordia e- lasciatemelo dire- con il suo continuo catastrofismo porta pure sfiga.
La Lazio è al bivio: se non si inverte questa tendenza, la Lazio è destinata a morire, uccisa da pseudo tifosi che preferiscono assassinarla piuttosto che rendersi conto che Lotito (personaggio da galera, ma certo non peggio del 99% dei presidenti di qualsiasi altra squadra di calcio) fa quello che può, e che nessuno al posto suo farebbe diversamente. E’ inutile riempirsi la bocca di Fascetti e dei -9, di Giorgione e dei calci in culo, gloriarsi di 115 anni di storia senza sapere che di questi un buon centinaio è stato peggio, molto peggio, di quello che stiamo vivendo. “La colpa è di Lotito”. La colpa che ha è quella di fornirvi un alibi, di fare in modo che sembri giustificato il continuo strillacchiare di bambini capricciosi che corrono dietro al sogno del paese dei balocchi.

La Lazialità è un’altra cosa. A me di Lotito frega un cazzo e spero che se ne vada domani, ma questo non significa che sia disposto a mentire a me stesso, a fare finta che quelli che oggi animano questa protesta insensata non siano gli stessi che l’anno scorso non si erano abbonati “perchè la squadra non si era rinforzata e Pioli è un allenatore da B”, roba che dopo i risultati dell’anno scorso avrebbero dovuto chiudersi a vita in esilio dentro il cesso, come consigliava il Califfo. Gli stessi che questa estate paventavano a ogni secondo lo smembramento di quella squadra (che non c’è stato), gli stessi per i quali qualsiasi giocatore arrivi alla Lazio comprato da Tare “è ‘na pippa” (perfino Biglia, era ‘na pippa. Lo è Matri, Klose era vecchio, Candreva era inutile e s’era comprato casa a Torino… quante ne abbiamo sentite, sempre dagli stessi peracottari???). Gli stessi che quest’anno non si sono abbonati “perchè nun semo da scempionz”, ma allo stadio non si vedono mai, che tifano solo contro, e da dietro a una tastiera.
Io, francamente, non li sopporto più. Non sopporto il loro continuo ingigantire ogni pagliuzza, anche oltre ogni ragionevolezza, pur di dare addosso a una società che ha tanti difetti e lacune, ma è quella che da dieci anni fa crescere la Lazio (e il fatto che ci riesca pur avendo contro la stampa e le radio è un ulteriore miracolo).
Da oggi, signori, chiunque non vada allo stadio (potendolo fare, si intende), chiunque inciti a non farlo, chiunque continui a contestare mister e giocatori anziché schierarsi al loro fianco e incoraggiarli a lottare, è un NEMICO DELLA LAZIO.

Siamo al bivio, scegliete la strada che volete seguire. Io, per conto mio, sto con la squadra. Allo stadio, perchè quello è il posto dei tifosi, anche di quelli che vogliono contestare e protestare. Il resto, è roba da quaquaraquà.

15 commenti

Nov 25 2015

Lazio 3 – Dnipro 1

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

Pioli dovrà decidere entro oggi la formazione per domani sera (turnover massiccio e spazio a Kishna, Konko, Radu, Cataldi, Berisha e Matri). Keita è squalificato, ieri ha scelto il Senegal come nazionale da giocare; per quanto riguarda il tecnico è già iniziato il toto allenatore: Lippi-Brocchi, Prandelli, Del Neri, la vecchia fiamma Yakin, c’è la fila alle spalle del mister ………

il problema, sempre secondo me, non è Pioli ma quanta volontà c’è, da parte della società, a sostenere Pioli in scelte “forti” e senza guardare ai cognomi; per es.: davvero Braafield è così scarso? Cataldi non è più quel giocatore ammirato o scorso anno? su Morrison è vietato scommettere?

al solito un salutone

aggiornamento: si può parlare di ordinaria amministrazione, di risultato scontato, di una dnipro scarsa oppure di orgoglio Lazio o dell’effetto ritiro, tutte cose scontate!

secondo me, invece, alcuni spunti possono essere approfonditi:

il modulo:  4 – 4 – 2 due punte vere, finora mai provato

l’assenza di Biglia

l’assenza di Anderson

è possibile allora giocare con un modulo diverso?

si può fare a meno di Biglia e di Anderson quando è evidente che non sono in giornata ?

al solito un salutone

3 commenti

Nov 02 2015

verso il derby

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

questo, quanto detto da Lotito nell’allenamento di oggi alla squadra:

“È una vergogna – ha aperto così il discorso il patron Lotito – l’atteggiamento di ieri non mi è piaciuto per niente. Le qualità tecniche ci sono, le avete tutti quanti. Quello che non avete capito è che non vince l’individuo, ma il collettivo, dovete aiutare il compagno. Non è importante quello che c’è scritto dietro la maglia, ma il simbolo che c’è davanti. Deve cambiare completamente l’atteggiamento, dovete tirare fuori gli attributi. Abbiamo affrontato squadre più deboli che lo sanno fare e che tirano fuori tutto, voi non ci siete riusciti”.

Risultati immagini per derby romano

un salutone

 

10 commenti

Ott 26 2015

Lazio: cosa c’è da fare

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

salute a tutte e tutti!

adesso siamo tutti felici e contenti: secondo posto, tre giovani su cinque che si sono rivelati ottimi acquisti e la squadra che ha ritrovato il giusto equilibrio e la consapevolezza delle proprie possibilità; personalmente, dopo l’inizio con la supercoppa ed i preliminari, ero molto pessimista anche per le batoste di chievo e napoli invece mister Pioli ha saputo ridare forza e compattezza alla squadra quindi, da un punto di vista tecnico, nulla da dire anzi….. un bravi a tutti !

vista la serenità però, due “cosucce” da dire ci sono e mi riferisco al numero degli spettatori ed alla società:

1- ma se la classifica non fosse quella attuale quanta gente sarebbe andata allo stadio? nessuno? o forse tantissimi per contestare? si dirà si vabbè ma la nord divisa in due settori non è accettabile, quella è casa nostra e nessuno può farla da padrone; domanda: e cosa può fare la società (così come la roma) per convincere il prefetto a tornare sulla decisione? ed arrivo alla seconda

2- la società! ovvero il sig. Lotito! tutti quanti abbiamo sempre detto della carenza di un terzino sinistro e di un attaccante forte (un Klose con dieci anni di meno); adesso però, vista la classifica, il problema si è un pò ridimensionato e con tre attaccanti riusciamo a farne uno che, partita per partita, non fa rimpiangere gli altri due e con un Lulic che, spesso, viene fatto giocare indietro; sto divagando, torno al sig. Lotito: “carissimo” presidente, secondo me Lei deve curare molto ma proprio tanto la comunicazione; dire, informando, quali sono gli obiettivi prefissi e con quali mezzi raggiungerli; dove vuol portare la Lazio se navigando a vista o se ha un progetto e di che tipo  così come vorrei capire perchè ha la stampa contro perchè la Lazio ha pochissimo spazio per quello che sta facendo vedere da un anno rispetto ad altre società che hanno speso tanto ma tanto di più e stanno raccogliendo molto meno di quanto si aspettava; un esempio? se Lei chiede 40 milioni per Biglia viene deriso se si spendono gli stessi soldi per un bertolacci qualunque, li valgono…..

vede “carissimo” presidente? se Lei cominciasse una “battaglia” sulla comunicazione e con la comunicazione troverebbe molta più simpatia tra i tifosi e, contemporaneamente, rafforzerebbe la squadra che si sentirebbe protetta

al solito un salutone

4 commenti

Ott 13 2015

Lazio: infortuni e perquisizioni

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

vabbè che l’autunno porta la pioggia ma qui non smette di piovere sul bagnato!

due “cosucce” sulle quali riflettere e confrontarsi un po’:

la prima riguarda gli infortunati; siamo a quota 12, la squadra più infortunata della seria A tra muscolari e traumatici seguìta a ruota dalla roma e juve con 11; e così anche Parolo lo perderemo per un mese oltre Biglia forse Lulic e Basta; sugli infortuni traumatici nulla da dire, ci stanno nel gioco del calcio ma i muscolari  possono essere evitati come nel caso di Biglia che ha saltato la preparazione estiva, ha voluto giocare e gli allenatori (tra club e nazionale) lo hanno voluto impiegare quando, forse, era meglio risparmiarlo in qualche partita

la seconda, invece, riguarda i diritti tv per turbativa d’asta e turbata libertà degli incanti in relazione alla compravendita dei diritti tv del calcio; non credo che il sig. Lotito sia coinvolto come presidente della Lazio ma come Lega però questa iniziativa della magistratura va seguita con attenzione

un salutone

24 commenti

Ott 08 2015

Il nuovo stadio

Pubblicato da archiviato in Calcio,Sport

questo blog è nato e continua ad essere un riferimento per la Lazio prima e per lo sport in genere ma, dopo le dimissioni del sindaco, una considerazione la ritengo pertinente e senza entrare nel merito politico che, in questo blog, non deve interessare; la domanda che mi pongo è questa: ma adesso lo stadio per la roma si farà lo stesso o no? ricordiamo che il progetto prevede si la costruzione di uno stadio ma soprattutto una valanga di case e uffici e, per contentino, anche uno spazio a verde, parco giochi ecc….; guarda caso l’ultima delibera di giunta dava il via libera da parte del comune ma con la conditio sine qua non che, per impedire la costruzione della sola cubature commerciale, si dovessero per prima cosa costruire quella di compensazione ovvero la metro B, la viabilità interna, il parco pubblico ecc…; tutto questo mi sa tanto di presa in giro e chi si intende di costruzioni sa benissimo cos’è il problema della CANTIERABILITA’ nel senso che, all’interno di un progetto, esistono priorità di tempi di costruzione che, se non rispettati o bloccano il progetto o ne fanno lievitare i costi; che senso avrebbe, infatti, la costruzione di una fermata metro da tener chiusa per anni o attrezzare a verde un’area di manovra per betoniere; nel frattempo il CONI si stava organizzando perchè, nel giro di un paio di anni, avrebbe perso l’incasso derivato dalla roma e, probabilmente, anche la Lazio si stava organizzando per un nuovo stadio o per un nuovo accord0 con il CONI.

che dire? aspettiamo gli sviluppi! anche perchè il sig. pallotta potrebbe decidere di defilarsi e mollare la roma…………..

un salutone

4 commenti

Giu 01 2015

Perfino il lunedì / 30

Pubblicato da archiviato in Sport

Poi uno dice “E’ la Lazio”. Prosegui la lettura »

18 commenti

Mag 11 2015

Perfino il lunedì / 28

Pubblicato da archiviato in Sport

Ieri ero in gita dalle parti di Frosinone, così che -se mai dovesse succedere- saprei orientarmi in caso di trasferta. Prosegui la lettura »

20 commenti

Apr 08 2015

Perfino il lunedì / 26

Pubblicato da archiviato in Sport

Il 24 giugno del ’43 il pelatone tenne quello che sarebbe stato il suo ultimo discorso al Direttorio del PNF. E’ passato alla storia come il “discorso del bagnasciuga”, per l’uso improprio del termine che Mussolini riferì a quella parte di spiaggia che invece è più correttamente, in italiano, la “battigia”. Prosegui la lettura »

16 commenti

Mar 27 2015

Lotito-tifosi: una lotta che prosegue negli anni

Pubblicato da archiviato in Sport

 

Quarantamila spettatori con il Verona, duemila ieri pomeriggio (giorno feriale!) a Formello. Prosegui la lettura »

Un commento presente

Pagina successiva »